Seguici su

Golden State Warriors

NBA, Bazemore attacca Beal sulla sfida con Curry per il miglior realizzatore

Duro botta e risposta tra Beal e Bazemore

bradley beal

Con la stagione NBA che sta volgendo al termine, la sfida per il titolo di miglior realizzatore si fa più accesa che mai.  I due sfidanti sono Bradley Beal (31.4 punti di media) e Stephen Curry (31.9 punti di media).  La stella dei Golden State Warriors sembra il favorito, visto che Beal è fermo ai box a causa di una lesione al bicipite femorale.  Proprio su questo punto, Kent Bazemore, compagno di Curry ai Dubs, ha punzecchiato la stella degli Wizards:

“49 punti in 29 minuti, questo è irreale.  Invece ci sono ragazzi che si fanno male al bicipite femorale per tenere alta la propria media.”

Bazemore faceva riferimento alla grande prestazione realizzativa di Curry contro OKC.  Ovviamente Bradley Beal non ha tardato a ripsondere all’affronto.  Il giocatore ha usato il proprio account Twitter per controbattere:

“Non mi conosci o non sai un ca**o di me, amico!  Non sai il motivo per il quale gioco e di sicuro non lo faccio per l’approvazione di un’altra persona!  Sei proprio uno schifo!  Ma non mi sorprende che questi commenti arrivino da te, questo è il tipo di persona che sei.”

Il tono della risposta di Beal fa capire il livello di tensione tra i due.  La stella degli Wizards ha poi sottolineato, sempre su Twitter, il fatto che sia lui l’inseguitore rispetto a Curry, e che quindi non tragga nessun vantaggio dall’essere infortunato:

“E’ divertente che tu dica questo perché avrai sicuramente controllato le statistiche prima della partita, ma io sto inseguendo.  Chiudi il becco!”

Infine, Kent Bazemore ha nuovamente risposto a Bradley Beal, cercando di porre fino alle schermaglie.  Ecco le parole del giocatore di Golden State:

“Immagino non si possa più scherzare.  Mi sento un ragazzo abbastanza spensierato.  La mia lealtà va a Steph Curry.  Mi è un po’ sfuggita di mano la situazione.  Non ho controllato il mio telefono per tutta il giorno, fino a dopo la partita.  E’ stato un po’ esagerato, ma non voglio essere immischiato in queste stron**te.”

Leggi anche:

NBA, cambia il protocollo per i giocatori completamente vaccinati

Mercato NBA, Kyle Lowry nel mirino dei New York Knicks

NBA, il messaggio di Allen Iverson per Westbrook

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Golden State Warriors