Seguici su

News NBA

NBA, cambia il protocollo per i giocatori completamente vaccinati

In NBA più del 70% dei giocatori è stato vaccinato

nba

Con l’avanzare della campagna vaccinale anche in USA, NBA NBPA hanno raggiunto un nuovo accordo sui protocolli di salute e sicurezza attualmente in vigore.  Come riporta Shams Charania di The Athleltic, i giocatori e membri dello staff completamente vaccinati godranno di regole meno stringenti rispetto a quelle attuali.

Secondo il noto giornalista, chi ha completato il ciclo di vaccinazione potrà spostarsi condividendo liberamente il mezzo e potrà anche utilizzare i taxi, al momento vietati.  Inoltre, non sarà più obbligatoria la mascherina per i giocatori che si sottoporranno a sessioni di cura o ad altri trattamenti.  Infine, nelle squadre in cui i giocatori e lo staff hanno raggiunto un tasso di vaccinazione di almeno l’85%, sarà permesso l’uso contemporaneo di vasche calde o fredde e dei bagni turchi.

La NBA, insieme all’associazione giocatori, aveva già deciso in marzo un allentamento dei protocolli per coloro che erano già stati vaccinati.  La Lega considera un soggetto “completamente vaccinato” dopo 14 giorni dalla somministrazione dell’ultima dose.  Attualmente, come riportato da Adam Silver, più del 70% dei giocatori NBA ha ricevuto almeno una dose di vaccino e la maggior parte di loro è già completamente protetta o comunque sta per terminare il ciclo.

Leggi anche:

NBA, Robert Williams III fuori contro i Miami Heat

Mercato NBA, Kyle Lowry nel mirino dei New York Knicks

NBA, il messaggio di Allen Iverson per Westbrook

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA