Seguici su

L.A. Lakers

NBA, Marc Gasol sul ruolo ai Lakers: “Mi sento come se fossi il piano C o D””

Lo spagnolo è chiuso nelle gerarchie da Harrell e adesso anche da Drummond

gasol

Momenti tutt’altro che felici per Marc Gasol in quel di Los Angeles. L’approdo di Andre Drummond, che è stato schierato immediatamente titolare, echeggia come uno schiaffo in faccia e il centro spagnolo è stato costretto a scalare di un altro posto nelle gerarchie. Con il nuovo arrivo e il Sixth Man of the Year 2020 Montrezl Harrell, Gasol è stato praticamente abbandonato a sé stesso.

Complice l’assenza di Drummond a causa di un infortunio all’alluce, questa notte Marc Gasol ha avuto occasione di giocare 28 minuti nel corso della vittoria contro i Sacramento Kings – qui tutti i risultati – mettendo a referto 5 punti, 9 rimbalzi e 6 assist. E nel post partita, dopo essersi rifiutato di parlare con i media per tre volte consecutive dall’arrivo di Drummond, il numero 14 dei losangelini ha finalmente rotto il silenzio. Incalzato sulle parole di coach Vogel circa la sua importanza nella squadra, il classe ’85 ha risposto così:

“Credo ci sia un se: se hanno bisogno di te. E questo è un grande se. Non sei il piano A in questo momento, sei il piano C o D. E lo devi accettare perché è il tuo lavoro. È per questo che firmi, ma non è mai facile da accettare.”

Sulla possibilità di rimanere ai Lakers o di cercare un buyout, invece, queste sono state le sue parole:

“Le cose possono cambiare velocemente in NBA, come lo sono cambiate per me. Ma sono devoto a questa squadra. È una pillola difficile da digerire perché so di essere fuori dalla formazione titolare. Non è mai facile per un giocatore. Come giocatore di basket vorresti giocare, vorresti contribuire, specialmente se sei molto legato alla squadra. Vedremo cosa succederà.”

Dal canto suo, coach Frank Vogel cerca in tutti i modi di gettare acqua sul fuoco:

“Le persone devono capire quanto Marc Gasol sia bravo come giocatore e quanto sia prezioso il lavoro che sta facendo. Noi continueremo a giocare con i nostri migliori giocatori e lui ci aiuterà a vincere il titolo anche questa stagione. Questo è il piano. Ovviamente l’arrivo di Andre [Drummond] ci da profondità, ma avremo bisogno di tutti e tre. Lo abbiamo constatato dal primo giorno e Marc Gasol è uno dei nostri giocatori più importanti.”

Leggi anche:

NBA, Kyle Kuzma commenta la vittoria su Sacramento

NBA, Golden State perde di 53 punti: il commento di Steve Kerr

Tutte le notizie di mercato

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Lakers