Seguici su

Golden State Warriors

NBA, Steve Kerr si aspetta più rimbalzi da James Wiseman

Il tempo non manca di certo

Wiseman

I Golden State Warriors stanno vivendo una stagione di alti e bassi, con un record di 19-18. Tralasciando le vittorie, però, la squadra di Steve Kerr può contare su alcuni giocatori promettenti oltre all’eterno Stephen Curry, tra cui il rookie James Wiseman. La seconda scelta dell’ultimo Draft sta infatti mettendo in mostra una buona versatilità, unita ad evidenti doti atletiche; la media di 11.8 punti e 5.9 rimbalzi del centro è certamente destinata a migliorare.

Dopo la sconfitta degli Warriors contro i Phoenix Suns (98-120), il coach della squadra (Steve Kerr) ha avuto l’occasione di parlare del 19enne e degli aspetti ancora da migliorare del giocatore. Come riportato da NBC Sports Bay Area, Kerr vorrebbe vedere Wiseman catturare più rimbalzi:

“[Deve migliorare con] i rimbalzi. Prendere rimbalzi è una questione di posizionamento e di anticipo, ma dovrebbe migliorare andando avanti. La seconda parte della stagione sarà molto importante per James [Wiseman] e per noi. Se vogliamo vincere, deve essere una sicurezza in area e nei rimbalzi. È anche una questione di fisicità, a volte si fa spingere via. Ha 19 anni. Sarà un giocatore migliore quando crescerà fisicamente ed espanderà il suo gioco, ed è una cosa molto incoraggiante.”

In attesa del ritorno di Klay Thompson, Golden State continua a lottare per un posto ai Playoff in una Western Conference molto competitiva.

 

Leggi anche:

NBA, Jaylen Brown e il soprannome datogli da LeBron James

Mercato NBA, i Brooklyn Nets in testa per firmare Blake Griffin

NBA, Nico Mannion alla prima da titolare con gli Warriors

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Golden State Warriors