Seguici su

Indiana Pacers

NBA, Caris LeVert si presenta ad Indiana e ringrazia per la risonanza al rene

Ancora molte incertezze sul futuro del giocatore, ma rimane molta fiducia

Credits to TSN

Tutto poteva aspettarsi Caris LeVert, tranne che essere improvvisamente costretto a rimanere seduto in panchina. Pochi giorni fa è arrivata la trade che lo ha costretto a fare le valigie, abbandonando così una storia con i Brooklyn Nets durata ben 4 stagioni, per cominciarne un’altra al fianco degli Indiana Pacers. Per il suo debutto, però, si dovrà attendere ancora un po’.

Prima di ricevere il via libera e potersi allenare con i nuovi compagni di squadra, infatti, LeVert si è sottoposto alle visite mediche che, però, hanno dato degli esiti non troppo rassicuranti. Di fatto, sul rene sinistro del giocatore è stata individuata una piccola massa che ha destato non pochi sospetti allo staff medico.

Proprio per questo motivo, pochi giorni dopo i controlli, il presidente della franchigia Kevin Pritchard, ha dichiarato che il nuovo arrivato dovrà sottoporsi ad un intervento chirurgico:

“Ci siamo trovati bene con il medico. Ci sentiamo sempre più a nostro agio ogni singolo giorno. Probabilmente verrà operato. Ne sapremo di più nei prossimi sette giorni … forse 6-8 settimane e lo rivedremo con un pallone da basket in mano.”

Ancora molto incerte dunque tutte le tempistiche, così come lo è il problema in cui è coinvolto. Nonostante tutto, però, LeVert si è detto fiducioso sul suo futuro:

 “Sono stato assalito da tanti dubbi, a cominciare dalla trade: sarebbe andata in porto comunque? Se ora sono qui è testimonianza di quanto i Pacers credano in me e quanto sia composta da brave persone. Non vedo l’ora di tornare in campo e farne parte, ma la cosa più importante ora è assicurarsi che io abbia una vita lunga. È più importante di tutto, anche del basket. Non sappiamo se è un cancro o altro, sappiamo solo che c’è una massa nel mio rene sinistro. Sto facendo altri accertamenti, ne sapremo presto di più.”

Una situazione in cui il giocatore non pensava mai di finire, come da lui stesso affermato:

“Stavo giocando, mi sentivo al 100%. Mai avuto problemi alla schiena, non c’era ragione di fare questi esami. Questo scambio mi ha mostrato quello che stava succedendo nel mio corpo.”

Una trade che a detta di LeVert stesso potrebbe avergli “salvato la vita”, anche se è ancora presto per prendere strane conclusioni. Presto arriveranno dalla franchigia nuovi aggiornamenti, nel frattempo il giocatore sarà tenuto ad osservare i nuovi compagni di squadra dalla panchina e a dare il giusto supporto in vista delle prossime partite.

 

Leggi anche:

NBA, Adam Silver apre il dialogo sul vaccino: “Arriverà il momento anche per i giocatori”

NBA, Draymond Green e l’aneddoto da rookie vedendo Kobe Bryant

Migliori scarpe da basket 2021: la guida definitiva

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Indiana Pacers