Seguici su

Cleveland Cavaliers

Mercato NBA, contratto non garantito per Thon Maker ai Cavs

Thon Maker, centro dei Pistons la scorsa stagione, ha firmato un contratto non garantito con i Cleveland Cavaliers per il training camp

Thon Maker

Secondo Chris Fedor, reporter NBA per cleveland.com, i Cleveland Cavaliers hanno firmato Thon Maker per il training camp con un contratto non garantito. Il centro sudsudanese naturalizzato australiano potrà così giocarsi l’ultimo posto disponibile nel roster dei Cavs per la prossima stagione.

Nato in Sud Sudan nel 1997, Maker scappò da piccolo insieme alla famiglia dal paese colpito dalla guerra civile. Rifugiatosi in Australia, iniziò a giocare a pallacanestro a Sydney prima di recarsi negli Stati Uniti per partecipare a un training camp in Texas. Arrivato in NBA come la decima scelta assoluta dei Milwaukee Bucks nel Draft del 2016, Maker non ha però mai reso quanto avrebbe dovuto e, a febbraio 2019 è finito ai Detroit Pistons, coinvolto in una trade a tre squadre.

Nell’ultima stagione passata a Motor City le prestazioni di Thon Maker sono state però deludenti. Il centro sudsudanese ha viaggiato a una media di 4.7 punti e 2.8 rimbalzi in 13 minuti, scendendo in campo per 60 partite, di cui 14 da titolare. Numeri deludenti, che hanno convinto la dirigenza dei Pistons a guardare altrove non offrendogli la qualifying offer. Maker avrà però un’occasione di rifarsi con la maglia dei Cleveland Cavaliers, sempre se riuscirà ad accaparrarsi l’ultimo posto ancora disponibile.

La concorrenza è grande, e il training camp, in programma a partire dal primo dicembre, sarà molto importante per far capire all’head coach J.B. Bickerstaff chi realmente sarà in grado di dare un contributo alla causa dei Cavs. Per ora i quattro candidati sono, oltre a Thon Maker, Charles Matthews, Marques Bolden e Levi Randolph.

I primi due, entrambi undrafted nel 2019, hanno dei contratti Exhibit 10, mentre Randolph sembra il vero favorito. Nell’ultima stagione giocata ai Canton Charge, squadra di sviluppo dei Cavaliers in G League, Randolph ha brillato: 17 punti e 5 rimbalzi di media nelle 39 partite giocate da titolare. Prestazioni che probabilmente gli varranno la fiducia della franchigia per giocare nella lega maggiore nella prossima stagione. Ma Thon Maker ha più esperienza in NBA, e sicuramente cercherà di convincere lo staff che il posto se lo merita lui.

 

Leggi anche:

Mercato NBA, ai Cavs arriva Rayjon Tucker

NBA: Javale McGee saluta i Lakers e si prepara per Cleveland

Mercato NBA, Matthew Dellavedova torna ai Cleveland Cavaliers

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Cleveland Cavaliers