Seguici su

L.A. Lakers

LeBron James MVP delle NBA Finals 2020: “Volevo rispetto”

Adam Silver introduce così la premiazione: “Avrà un award in suo onore negli anni a venire”

LeBron James ha vinto il quarto titolo NBA e per la quarta volta in carriera è stato nominato MVP delle NBA Finals.

Il messaggio di Adam Silver alla consegna del premio rende omaggio a un campione che sta riscrivendo la storia:

”Il premio di MVP delle Finals prende il nome da Bill Russell, che è sempre stato con noi in occasione delle Finali negli anni passati. Non è riuscito ad essere presente quest’anno, ma so che ci sta guardando da casa. Sento che L’MVP di queste Finals avrà un trofeo dedicato a lui, un giorno. L’MVP delle Finals è LeBron James.”

Le parole di LeBron a caldo:

Rappresentare questa franchigia significa molto. Al mio arrivo qui dissi a Jeanie [Buss] che avrei riportato la franchigia nel posto che le apparteneva, il suo compianto padre l’ha fatto per molti anni e lei ha portato avanti il lavoro. Essere parte di una franchigia con così tanta storia è una sensazione incredibile, non solo per me. Lo è per i miei compagni, per gli allenatori, per lo staff, tutti quelli che sono qui. Volevamo solo rispetto: lo volevano Rob [Pelinka], coach Vogel, la nostra organizzazione, la Laker Nation. Anch’io volevo il mio fot***o  rispetto. Io il GOAT? Lascio a voi la discussione”

Bill Russell, pur a distanza, ha voluto fare le congratulazioni a LeBron e ai Lakers per il traguardo raggiunto con un breve video tweet.

LeBron ha poi commentato la sensazione di vincere in una stagione particolare, conclusasi solo nella bolla di Orlando, con una squadra diversa da tutte quelle che ha guidato in carriera:

“Probabilmente è stata la cosa più impegnativa che abbia mai fatto come professionista, per quanto riguarda l’impegno stagionale. Ma sono venuto qui per una ragione e una sola ragione: provare a vincere il titolo. Questa era la mia mentalità una volta entrato nella bolla.”

Infine ha svelato il suo segreto di longevità, ossia trovare sempre motivazioni particolari per rendere al massimo:

“Personalmente, penso che avere sempre qualcosa da dimostrare mi aiuti a rendere al meglio. E mi ha aiutato tanto nell’ultimo anno e mezzo, dopo il mio infortunio. Mi ha alimentato perché non importa quello che ho fatto nella mia carriera fino a questo punto, sento ancora brontolii o dubbi da parte di tante persone che dicono ‘Ha fatto questo? Ha fatto quello?’. Bene, avere tutte queste cose nella mia mente mi ha aiutato a tenere viva la voglia di vincere.”

 

Leggi anche:

I Los Angeles Lakers sono campioni NBA 2020!

 

Commento

Commento

    Commenta

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Advertisement
    Advertisement
    Advertisement

    Altri in L.A. Lakers