Seguici su

Memphis Grizzlies

NBA, Ja Morant: “Ho giocato con il pollice fratturato”

La stella di Memphis non ha voluto comunque mancare alle ultime gare della sua squadra

Se durante l’offseason dell’anno passato, l’unanimità delle attenzioni era inevitabilmente incentrata attorno a Zion Williamson, è senza dubbio Ja Morant la stellina del draft del 2019 ad aver illuminato i campi della NBA.

Nonostante la sconfitta rimediata nello spareggio Playoff contro i Portland Trail Blazers, il giovane rookie dei Memphis Grizzlies ha saputo giocare comunque la sua ennesima partita di grande spessore, nonostante, come riportato nel post gara, un infortunio al pollice.

È dalla partita disputata contro i Toronto Raptors che sto giocando con il pollice fratturato. Quello che intendo sottolineare è che io darò sempre il massimo in campo, indipendentemente dalla situazione e senza mai tirarmi indietro. Non mi arrenderò mai. Credo di aver ormai compreso cosa sia necessario fare per vincere. Ho imparato davvero molto, soprattutto grazie a tutte le gare che ho avuto l’opportunità di disputare durante l’arco della stagione. La gente cerca di mettermi molta pressione sulle spalle, ma non bisogna dimenticarsi di come sia solo un rookie in questo ambiente. Ho compiuto 21 anni solo un paio di giorni fa. In questo punto della mia carriera, sono ancora in una fase di apprendimento, ma non ho di che lamentarmi, dato che sono circondato dai ragazzi giusti intorno a me. Mi sono sempre sentito in costante miglioramento con l’avanzare della stagione.

Nonostante la visibile entità dell’infortunio, tale infatti da costringerlo ad indossare un tutore alla mano destra fin da dopo la gara di sabato, questo intoppo non pare aver particolarmente influito sulle prestazioni del giocatore, che ha saputo accomiatarsi dalla stagione con un’ultima gara da 35 punti.

Alla delusione per i Playoff sfuggiti per un soffio, Ja Morant potrà comunque consolarsi quasi sicuramente con il premio di Matricola dell’anno, accreditato da diversi giocatori della lega saldamente nelle sue mani.

 

Leggi anche:

NBA, Derrick Jones Jr. esce in barella dopo aver subito un blocco

NBA, Mo Bamba lascia la bolla di Orlando: fatica ad allenarsi dopo il Coronavirus

NBA, Jimmy Butler su Chris Paul: “Non ho bisogno di amici nella bolla”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Memphis Grizzlies