Seguici su

Boston Celtics

NBA, Jayson Tatum non è felice della ripresa stagionale: “Per me è inutile giocare”

Tatum ha parlato della situazione attuale negli Stati Uniti e della difficoltà di stare tanto tempo lontano dal figlio

tatum

I Boston Celtics sono stati sommersi di domande riguardo Jayson Tatum, che si è dichiarato poco entusiasta della ripresa della NBA. L’ala, alla terza stagione nella lega, è stato nominata per la prima volta All-Star durante questa stagione.  Tatum ha esposto i suoi dubbi durante un’intervista al The Boston Sports Journal. Ecco le sue parole:

“Sono molto indeciso. Non sono per nulla entusiasta della ripresa, stiamo combattendo per la giustizia sociale e per una società più equa, contro il virus e per di più mancheranno pure le famiglie. Non sono troppo emozionato dalla ripresa perché dovrò stare per molto tempo lontano da mio figlio. Sono abbastanza maturo per prendere queste decisioni da solo e conviverci. Non mi aspetto che qualcuno si senta dispiaciuto per me.”

In precedenza, si era rumoreggiato una possibile paura di Tatum per gli infortuni. Il giocatore dei Celtics temeva che, dopo tre mesi di stop forzato, una ripresa dell’attività fosse rischiosa a livello fisico, con la possibilità di infortunarsi seriamente. Inoltre Tatum potrà puntare ad un’estensione del proprio contratto, al massimo salariale. L’All-Star ha messo a tacere queste voci di corridoio dichiarando: 

“Il patto che abbiamo siglato non ha influenzato in modo positivo o negativo la mia decisione. Ho visto che sono usciti articoli che dicevano che non sarei sceso in campo per questioni contrattuali. Non ho mai parlato con nessuno di questo. Sarebbe insensibile dal mio punto di vista preoccuparmi del contratto in questo periodo.”

La NBA ha lasciato libertà di scelta ai giocatori per quanto riguarda la bolla di Orlando, dando ai singoli la possibilità di rinunciare alla ripresa della stagione. Tatum deve sopportare il peso di avere un certo stipendio, il che lo porterà ad affrontare un difficile periodo in quel di Orlando.

 

Leggi anche:

La clamorosa trasformazione fisica di Rajon Rondo

NBA, Tegola Brooklyn Nets: Spencer Dinwiddie non giocherà ad Orlando

NBA, Anche Gerald Green si chiama fuori dalla bolla di Orlando

Commento

Commento

  1. karoo55

    08/07/2020 10:25

    stanno combattendo contro la giustizia sociale, il virus, che altro? Galactus? Ma Tatum pensa di essere un avenger? Non stanno facendo altro che dare messaggi positivi per un a causa a cui molti di loro tengono e lo fanno proprio grazie alla nba. Non ha senso giocare? senza questo gioco nessuno starebbe a sentire Tatum e tanti altri. Diciamo che vuole stare con il figlio nato da poco e lo capisco benissimo, ma tutto qui. Per una squadra che non vincerà il titolo ma che comunque è una contender per la conference, come GM mi sarei sparato a leggere una cosa simile.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Boston Celtics