Seguici su

Senza categoria

I giocatori NBA più pagati non vedranno ridursi il proprio stipendio

Solo 5 fra i 10 giocatori più pagati della lega non vedranno una decurtazione del proprio stipendio nell’immediato, ma a partire dalla prossima stagione

Nba-soldi.jpg

Le squadre NBA taglieranno più di 30 milioni di dollari dalle buste paga dei giocatori venerdì, in quanto quest’ultimi riceveranno la prima riduzione del salario. Infatti la Lega e il sindacato giocatori nelle scorse settimane hanno concordato un piano per tagliare temporaneamente la retribuzione del 25%.

Ma 5 fra i dieci giocatori più pagati della NBA, ossia LeBron James, Stephen Curry, John Wall, Blake Griffin e Paul George, sono già stati pagati per intero e non vedranno, quindi, l’appena citata riduzione del proprio stipendio.

La compensazione, per loro, avverrà invece a partire dalla stagione 2020-2021, precisamente tra l’1 ottobre e il 15 novembre. Ogni giocatore avrà un IOU (documento informale che attesta un debito, ndr) all’interno della propria busta paga. La trattenuta del 25% varierà da giocatore a giocatore: LeBron James perderà quindi 390.000 dollari, mentre Stephen Curry dovrà salutare 420.000. Tale importo aumenterà se la stagione verrà cancellata a causa della pandemia.

Se la Lega dovesse annullare la stagione regolare per passare direttamente ai playoff NBA, i giocatori vedranno la riduzione del proprio salario passare dal 25% al 40%. Se la lega dovesse invece annullare l’intera stagione, compresa la postseason, i giocatori perderanno più di un miliardo di stipendi complessivi.

Nessuna squadra contattata da ESPN, per ora, ha dichiarato di aver pensato come utilizzare eventualmente i soldi ‘risparmiati’ dalla riduzione prevista dal CBA. Tuttavia, se la stagione dovesse riprendere da dove interrotta, le squadre dovranno rimborsare l’intero importo ai propri giocatori. Dopo la prossima decurtazione di stipendio, l’importo delle trattenute totali per squadra varierà da un massimo di 2.8 milioni di dollari (Portland Trail Blazers) ad un minimo di 1.4 milioni di dollari  dei Los Angeles Lakers (grazie ad accordi ad hoc presi con James e Davis)

Dei 434 giocatori sotto contratto, 100 di loro vedranno i loro stipendi calare in media di 100 mila dollari. I giocatori potranno perdere dal 23% al 26% della loro retribuzione sull’intera stagione.

 

Leggi anche:

I 15 giocatori NBA più forti di sempre secondo ESPN

NBA, gli Heat aprono le strutture di allenamento

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Senza categoria