Seguici su

Curiosità

10 cose che (forse) non sapete di Metta World Peace

“He’s back baby”. E noi lo celebriamo, con una decina di curiosità direttamente dal meraviglioso mondo de: il Fu Ron Artest

Tra i giocatori più ‘strani’ e curiosi che abbiano mai avuto l’opportunità di calcare i parquet della NBA, ce n’è uno che assolutamente degno di essere nominato in questa particolare lista. Stiamo parlando di Metta World Peace. L’ex giocatore degli Indiana Pacers e dei Los Angeles Lakers, ha lasciato più di un segno indelebile in questa Lega e sui corpi degli avversari, per non citare la vergognosa zuffa con i tifosi di Detroit.

Cresciuto a pane e pugni al sacco dell’Everlast, l’allora Ron Artest ha fatto della sua vita un lungometraggio cinematografico. E adesso che è un po’ sparito da radar ci sembra doveroso celebrarlo con la consueta decina di aneddoti curiosi sulla sua eterodossa vicenda.

 

10. True Warrior

pg2_g_artest_b1_576Cresciuto nel Queens, il piccolo Ron sviluppò sin da bambino una qual certa affinità con le risse da strada. La nota di merito è che Artest non ricorse mai all’utilizzo di coltelli o peggio. Né se la prese con un avversario inerme o distratto.

Metta World Peace si è sempre azzuffato con i soli pugni, senza mai tirarsi indietro ed ottenendo risultati di knock out degni del ring di SmackDown.

È per questo motivo che alla High School, ben presto i compagni di squadra iniziarono a chiamarlo con l’appellativo di: Vero Guerriero.

Precedente1 di 10
Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Curiosità