Seguici su

Milwaukee Bucks

Antetokounmpo: “Vittoria a Toronto? Ricordiamo tutti l’ultima volta qui ai Playoff NBA”

Milwaukee sbanca Toronto dando prova di solidità

Bucks

I Milwaukee Bucks, già sicuri di un posto ai Playoff NBA  [qualificazione ottenuta in tempi record], affrontavano la trasferta di Toronto in back-to-back dopo la gara chiusa ai supplementari contro Washington. La sfida ai Campioni in carica ha galvanizzato Antetokounmpo e compagni, memori della bruciante eliminazione subìta nella passata postseason.

Di seguito le parole di Antetokounmpo, raggiunto dai cronisti negli spogliatoi della Scotiabank Arena al termine della gara:

“Com’è ovvio che sia, nella mente c’era il ricordo di Gara 6 dello scorso anno. Ci si ricorda sempre l’ultima partita qui.  […] Ci aspettavamo un ambiente da Playoff, è  stata la seconda sfida stagionale, la prima si era giocata a Milwaukee. Sapevamo che avrebbero cercato di imporre il proprio ritmo giocando con intensità, come fanno sempre. Questa è la ragione che spiega tutti i loro successi. Siamo venuti qui con la consapevolezza di doverci guadagnare la vittoria. Vincere così fa bene, trovarsi di fronte a una difficolta è un banco di prova per la squadra. Nel secondo quarto [i Raptors] stavano segnando a ripetizione e in difesa mettevano il fisico. Non non stavamo dando il meglio, ma siamo stati in grado di chiudere forte il periodo e, dopo la pausa di metà partita, siamo andati in campo e abbiamo mosso meglio la palla, difendendo con un piglio diverso.”

L’MVP ha faticato a entrare in ritmo contro una difesa Raptors ad hoc, fatta di raddoppi e pressione costante. Antetokounmpo è stato però capace di incidere sulla partita ben al di là dei 19 punti segnati.

“Non si può giocare in isolamento uno-contro-due, bisogna muovere la palla perché loro possono mettere molta stazza in difesa e hanno giocatori in grado di sporcare le linee di passaggio. Ho cercato diverse soluzioni. Se attacchi sempre dalla punta, la difesa lo sa e si prepara a ripetere lo stesso schema ancora e ancora. […] Biosgna andare un po’ in angolo, sul lato, piazzare blocchi lungo la linea di fondo e far muovere la difesa così da trovare il passaggio giusto senza che un giocatore tenga la palla in mano per 5-7”.

SCHERMAGLIE  CON DRAKE

Antetokounmpo ha ignorato le provocazioni di Drake, presentatosi al palazzo con una cintura WWE per rivendicare il titolo in bacheca e ‘trollare’ gli avversari, noti per le loro routine prepartita a tema.

 

“Non l’avevo notato, l’ho scoperto ora, me ne hanno appena parlato. Non penso ad altro nel corso della gara. Lui si preoccupa di me, io no, a me interessa vincere.”

La risposta social da parte dei Bucks, a gara conclusa, non si è fatta attendere.

 

 

 

Leggi anche:

Risultati NBA: LeBron vince il primo duello con Zion! Milwaukee vince a domicilio contro Toronto

Rientra ufficialmente Stephen Curry: ecco la data

 Il buzzer beater di Kawhi Leonard in gara 7 vs Phila finalista del World Press Photo

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Milwaukee Bucks