Seguici su

Milwaukee Bucks

Nuovo record per i Bucks: sono la squadra più veloce a qualificarsi per i Playoff NBA

I Bucks 2019/2020 continuano a macinare vittorie e, di conseguenza, record. Curiosamente, stavolta non è nemmeno servito vincere una partita

giannis Antetokounmpo 

Mancano ancora due mesi alla fine della regular season 2019/2020. Stagione che ha visto i Milwaukee Bucks dominare la Eastern Conference e l’NBA in generale, ottenendo fin qui anche il miglior record. 48 vinte e 8 perse.

Un’annata tanto clamorosa in termini di vittorie non poteva che tradursi in tanti primati riscritti, e stanotte ne è arrivato uno nuovo. Curiosamente, per riscrivere questo record, i Bucks non sono dovuti nemmeno scendere in campo.
Ai ragazzi di coach Budenholzer è bastato assistere alla sfida tra Wizards e Bulls, con questi ultimi vincenti, per avere la matematica certezza di giocare la post-season. Il divario di W tra Bucks e Wizards è infatti così ampio che, anche se Milwaukee le perdesse tutte da qui fino a fine stagione, e Washington le vincesse tutte, Giannis e soci sarebbero comunque sicuri almeno dell’ottavo posto.

La qualificazione ottenuta ieri, 23 febbraio, riscrive il libro dei record NBA. Precedentemente, la squadra a qualificarsi più velocemente fu Golden State annata 2017, ma solo il 25 dello stesso mese.

Obiettivi Bucks

I Bucks hanno tutte le intenzioni di lanciare l’assalto al titolo NBA, memori della cocente e prematura eliminazione subita l’anno scorso alle Finali di Conference per mano dei Toronto Raptors di Kawhi Leonard, poi laureatisi campioni.

Forti della nomina a MVP di Giannis Antetokounmpo, i Bucks stanno avendo un solido contributo anche da Khris Middleton, nominato All-Star, e da tutti i giocatori in quintetto, come Eric Bledsoe e Brook Lopez. Nelle sfide contro Clippers e Lakers, da tutti considerate le principali candidate al titolo, Milwaukee è uscita indenne, vincendo in entrambe le occasioni.

Dal percorso ai Playoff di questa stagione dipenderà in gran parte il futuro di Giannis Antetokounmpo. Il greco ha già comunicato la sua intenzione di voler arrivare fino in fondo alla post-season. Se ciò non accadesse, l’opzione di opt-out per il 2021 presente nel suo contratto potrebbe non essere così remota

 

Leggi anche:

L’eredità di Kobe Bryant: il mondo piange ancora

Tegola Memphis: Jaren Jackson Jr. fuori almeno due settimane

Risultati della notte

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Milwaukee Bucks