Seguici su

Boston Celtics

NBA, Walker: “Stevens? Il basket è la sua droga”

Kemba Walker, guardia dei Boston Celtics, è entusiasta della squadra e di coach Brad Stevens.

Ospite, insieme a Paul Pierce, al programma ‘Passing the Torch’ della NBC Sports Boston, il numero 8 dei Celtics ha raccontato un aneddoto sul suo allenatore e sulla sua sfrenata passione per il basket:

È un drogato di basket, guarda solo ed esclusivamente partite. Cerca sempre modi per aiutarci a migliorare. Quando ho firmato il contratto, una delle prime cose che ha fatto è stato invitarmi a cena per farmi conoscere la sua famiglia ma, in realtà, voleva solo guardare una partita. Abbiamo guardato una partita e mi ha chiesto cosa mi piace fare in campo, in modo da poterlo incorporare negli schemi offensivi” 

Arrivato in estate a Beantown per sostituire Kyrie Irving, passato ai Brooklyn Nets, Walker ha firmato un contratto di quattro anni per 141 milioni in totale.

Brad Stevens gli ha dato in mano le chiavi dei Celtics e lui sta ripagando la fiducia del suo coach giocando un’ottima stagione con una media di 21,8 punti, 4,1 rimbalzi e 5 assist con 42,9% dal campo.

I Boston Celtics ora occupano la terza posizione della Eastern Conference, con uno score di 38 vittorie e 16 sconfitte: il prossimo 22 febbraio se la vedranno contro i Minnesota Timberwolves di Russell e Karl-Anthony Towns.

 

LEGGI ANCHE: 

NBA, Nowitzki: “Doncic? Spero che rimanga a Dallas per sempre”

NBA, Chris Paul sul suo essere ancora leader a 34 anni

Allen Iverson sicuro: “I Sixers possono vincere il titolo NBA”

 

 

 

Commento

Commento

  1. Giorgio

    18/02/2020 16:18

    Kemba sta facendo una stagione strepitosa, non deve più fare 30 pts a partita (se non 60!) come a Charlotte per far vincere la squadra, ma anche a Boston è sempre lui il leader, nonostante la crescita meravigliosa di Tatum, J. Brown Smart e il recupero di Hayward.
    Sarà sicuramente fondamentale ai playoff.
    Manca poco a Boston per essere al livello delle prime due tre squadre in una sfida alle 7 partite. Isaiah Thomas dal buy out e un Robert Williams sano e costante potrebbero bastare?

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Boston Celtics