Seguici su

All Star Game

NBA, Ja Morant si rivela: “Non penso ai trofei o all’All Star Game”

A Ja Morant non sembrano interessare i premi a livello individuale.

ja morant memphis

I Memphis Grizzlies, nella scorsa notte, hanno scioccato tutti battendo i Los Angeles Clippers con il netto risultato di 140-114. Uno degli artefici della vittoria è stato sicuramente Ja Morant, che coi suoi 22 punti (7-10 dal campo e 7-8 ai liberi), 4 rimbalzi e 9 assist ha guidato i Grizzlies alla 14esima vittoria stagionale. Nel post-partita a Morant è stato chiesto quali siano i suoi obiettivi a livello personale nella sua prima stagione in NBA. Queste le sue parole:

“Sinceramente non mi interessa se sarò convocato per l’All Star Game o se sarò il rookie dell’anno. Il mio principale obiettivo e rimanere umile e concentrato.”

Anche il suo compagno di squadra Jaren Jackson Jr. l’ha lodato:

“Penso che sia andato oltre le aspettative. Ha un talento speciale. Si muove molto bene senza palla, torna in difesa e gioca molto bene di squadra. È un giocatore davvero speciale.”

Morant è sicuramente il frontrunner per il premio di rookie dell’anno e i suoi numeri sembrano sostenere la tesi: di media, a partita, il giovane mette a referto 17.8 punti, 3.2 rimbalzi e 6.6 assist. Ora a Memphis il futuro sembra roseo.

 

Leggi anche:

NBA, coach Carlisle difende Doncic: “Lo stanno picchiando tutti…”

Risultati NBA: nottata di sorprese, vincono Memphis sui Clippers, Hawks sui Pacers e Wizards sui Nuggets. Bene il Gallo e Antetokounmpo.

NBA, Nicolò Melli dimenticato dai Pelicans: “Speravo non succedesse”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in All Star Game