Seguici su

Boston Celtics

NBA, Jayson Tatum punta ad una convocazione per l’All Star Game

Jayson Tatum dichiara il suo obiettivo personale di questa stagione

Jayson Tatum, ala piccola dei Boston Celtics, al suo terzo anno in NBA ha dichiarato di voler puntare a una convocazione per l’All Star Game. Tatum, l’anno scorso, aveva già impostato la partecipazione alla gara delle Stelle NBA come obiettivo, senza successo. La stagione scorsa fece registrare 15.7 punti, 6 rimbalzi e 2.1 assist di media a notte. Queste le sue dichiarazioni:

“Certamente l’anno scorso volevo a tutti i costi farvi parte, ma non è accaduto. Ero molto deluso con me stesso. Non avevo giocato abbastanza bene per meritarmelo, ed è stata dura. Ci ho pensato tutta l’estate.”

I numeri di Tatum quest’anno sono migliorati. In 22 presenze con la maglia dei Boston Celtics, Tatum ha messo a referto 21.1 punti, 7.2 rimbalzi, 2.2 assist e 1.5 palle rubate a partita. Per Tatum, sarebbe un onore essere chiamato a Chicago per giocare l’All Star Game, ma sa che deve ancora lavorare molto.

” Sarebbe bellissimo. Solo 24 persone entrano nell’All Star Team ogni anno. Lì c’è il meglio del meglio della NBA. Anche solo sentire che ho delle possibilità di far  parte [dell’evento] mi fa star bene. Chiunque vorrebbe parteciparvi. Continuerò a lavorare duro finché non sentirò che mi hanno preso.”

 I Celtics hanno raccolto  il 17° successo stagionale nella notte dopo aver battuto i Cleveland Cavaliers per 110-88. Tatum ha offerto un contributo fondamentale e ha chiuso con 19 punti e 11 rimbalzi. Boston  giocherà contro gli Indiana Pacers nella notte tra mercoledì e giovedì.

 

Leggi anche:

NBA, Paul George e l’accoglienza a Indy: “Non sono io quello da fischiare”

Risultati NBA: Bucks forza 15! Kings e Pistons la vincono allo scadere, Celtics ancora imbattuti in casa

NBA: c’era il fallo di Joseph su Doncic

Commento

Commento

  1. Giorgio

    11/12/2019 15:26

    Tatum, Brown e Walker hanno tutti i numeri per giocare l’all star game quest’anno, ma è difficile che che vengano scelti tutti e tre, proveniendo dalla stessa squadra
    Per me, fino a quanto mostrato finora, se lo strameritano.
    Con numeri leggermente inferiori, dovuti però ad uno stradominio difensivo, i Celtics del 2008 portarono Ray Allen e Paul Pierce all’all star game, al quale non partecipò il dominante Kevin Garnett, quindi furono 2 su 3.
    Potrebbe succedere così anche quest anno.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Boston Celtics