Seguici su

Chicago Bulls

NBA, Derrick Rose si sbilancia: “Load management? Sarei ancora ai Bulls”

Derrick Rose si confessa ai microfoni di Will Perdue

derrick rose

A poche ore dalla seconda e ultima apparizione stagionale allo United Center, Derrick Rose ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di Will Perdue, ex Bulls dell’era Jordan, quattro volte Campione NBA e analyst per NBC Sports Chicago.

FROM CHICAGO

Di seguito i passaggi salienti della chiacchierata:

“La mia storia è la mia storia. Non avrei voluto nulla di diverso da ciò che è stato. Ho adorato questa città, che è la mia città natale, e ho raggiunto molti traguardi qui. Quando guardo i video d’archivio del documentario, mi viene in mente un giovane Mike Tyson, un talento dalle doti incredibili e focalizzato in tutto e per tutto sul suo mestiere […]. Non mi interessavano i paragoni, come non interessavano a lui.”

LOAD MANAGEMENT

Inevitabile, alla luce dei molti infortuni che hanno segnato varie fasi della carriera dell’MVP 2011, una riflessione sulla gestione dei carichi di lavoro. Un aspetto non secondario di fronte al compresso calendario della Regular season NBA. Ecco il pensiero di Rose:

“Era un momento diverso. Ora abbiamo questo termine ‘load management’. Non l’avrei portato ai livelli di Kawhi, che è stato molto prudente nella gestione del suo infortunio o simili. Se all’epoca si fosse parlato di load management, chi può sapere come sarebbe andata? ] Probabilmente ora sarei ancora ai Bulls.”

Per un ritorno la porta resta aperta:

“Dovreste chiedere al [proprietario] Jerry [Reinsdorf]. Ho ancora un anno di contratto, passato il prossimo anno sarò free agent. Chissà

CONSIGLIO DA VETERANO

Non manca un suggerimento all’indirizzo di Zion Williamson, in attesa del debutto ufficiale in stagione della prima scelta assoluta del Draft 2019:

Il peso è il primo aspetto […]. Deve imparare a conoscere il suo corpo, la lega, le sue abilità. Zion è sulla sua strada. Per quanto pesa ed è esplosivo e per come gioca. È un atleta che credo nessuno abbia mai visto prima.”

Leggi anche:

NBA, Record di triple doppie per LeBron James

Risultati NBA: nella notte del ritorno di Carmelo Anthony male i Blazers, Warriors tornano alla vittoria, successo casalingo per Pelicans, Kings e Lakers

NBA, Jamal Crawford: “Sconcertante che nessuna franchigia si interessi a me”

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Chicago Bulls