Seguici su

Houston Rockets

NBA, Harden si tira un pallone in faccia per la frustrazione

James Harden è stato il protagonista di un particolare episodio avvenuto durante la partita contro i Pelicans.

james harden faccia

Durante una partita di basket, specialmente in NBA, ci sono tanti fattori ai quali un giocatore professionista deve prestare attenzione. La concentrazione e i nervi saldi sono fondamentali se si vuole contribuire alla vittoria e ai risultati personali. Purtroppo nell’ultima partita tra i Pelicans e i Rockets, James Harden non è riuscito a controllarsi, finendo per farsi male da solo in maniera quasi divertente.

Per il 13 di Houston non è un bel periodo per quanto riguarda le sue percentuali dal campo. I 48 punti segnati contro Milwaukee e New Orleans, infatti, mascherano un vero e proprio problema. Harden ha realizzato solamente 10 dei 42 tiri tentati, tra cui spicca un tremendo 3/26 dalla lunga distanza.

Veniamo dunque al curioso episodio che ha coinvolto il giocatore. Nella fine del primo tempo contro i Pelicans James Harden, frustrato per non essere riuscito a ricavarsi un tiro pulito prima della sirena, ha scagliato violentemente il pallone a terra che però, rimbalzando, è finito direttamente sulla faccia del giocatore.

Per sdrammatizzare, nel post partita Harden ha dichiarato:

“Per fortuna ho la mia barba a proteggermi”.

Dopo una partita finita con 2 triple andate a segno su 18 tentate (11% al tiro dai 3 punti), James Harden sa che deve fare qualcosa per interrompere immediatamente questo periodo negativo.

 

Leggi anche:

NBA, esercitate le opzioni di Ball e Hart.

NBA, debutto ufficiale per Tacko Fall.

Russel Westbrook con la 139esima tripla doppia entra nella storia NBA.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Houston Rockets