Seguici su

L.A. Lakers

NBA, Taco Tuesday amaro per LeBron James

L’ufficio brevetti USA ha rifiutato la registrazione del marchio

A partire da oggi, il celeberrimo Taco Tuesday intonato da LeBron James avrà un sapore più amaro per la stella NBA. L’ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti infatti ha respinto la richiesta del nativo di Akron di registrare legalmente la frase Taco Tuesday.

L’avvocato esaminatore ha stabilito che la frase non può essere protetta come marchio, perché si tratta essenzialmente di un messaggio dalla vulgata troppo comune per poter essere considerabile registrabile.

La superstar dei Los Angeles Lakers, che aveva presentato la sua richiesta tramite la sua società, la LBJ Trademarks LLC alla fine di agosto, aveva reso celebre la cantilena grazie ad alcune sue Instagram Stories pubblicate con cadenza ovviamente settimanale.

Il marchio proposto dal giocatore mirava a includere servizi pubblicitari e di marketing tramite comunicazioni sui social media, marketing sui motori di ricerca e altre forme di canali di comunicazione.

LeBron James, 34 anni, si è goduto un’estate intensa fuori dal campo, partecipando alle riprese di Space Jam 2, nell’attesa di iniziare il training camp con i Lakers il prossimo 28 settembre.

 

Leggi anche:

NBA, Michael Jordan dona 1 milione di dollari alle Bahamas

NBA, Davis fissa gli obiettivi per la stagione: “Voglio vincere il DPOY”

La NBA ha vietato l’utilizzo delle bandane per la stagione 2019-2020

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Lakers