Seguici su

L.A. Lakers

NBA, Anthony Davis racconta l’approdo ai Lakers

Dalla trade al nuovo numero di maglia: ecco tutti i retroscena

anthony davis

Ospite di Jimmy Kimmel Live in onda su ABC, Anthony Davis ha scambiato qualche battuta sul suo arrivo ai Los Angeles Lakers.

CAPITOLO TRADE

Di seguito alcuni estratti dell’intervista, a partire dal  racconto degli attimi successivi all’’ufficialità:

“Mi trovo in hotel a Malibu e sto guardando “Downsizing” […] Il mio agente mi chiama, mi chiama [una seconda volta]. Quando sto guardando un film non mi piace per nulla essere disturbato e lui mi richiama di nuovo. Lo metto in vibrazione così da non sentirlo. Ancora una chiamata e mi convinco del fatto che deve trattarsi di qualcosa di importante. Lo contatto e mi fa: ‘Ti abbiamo cercato, sei appena stato scambiato ai Lakers ma ti richiamo tra un attimo, sono al telefono con il GM. […] [A quel punto] ho  aperto Instagram e ho capito che era tutto vero. Instagram scopre un sacco di cose prima di molta gente. LeBron si è fatto sentire forse 10’ dopo con un lungo messaggio, era entusiasta.”

NUMERO DI MAGLIA

Per Davis il passaggio forzato dal #23 al #3 nonostante la disponibilità da parte di LeBron James nasconde un divertente retroscena:

“Siamo andati a cena la prima volta dopo l’ufficialità della trade e mi ha detto: ‘Guarda, qua c’è la #23’, poi per una serie di regole non sono riuscito a prenderla. […] 
Ho scelto il #3, era il mio numero alle elementari, il primo con cui ho giocato a pallacanestro. Sono andato su 2K e, non potendo scegliere il #23 mi sono trovato nel mio salotto a modificare [l’avatar] di me stesso passando in rassegna tutti i numeri.”

Leggi anche:

Zion Williamson stringe una partnership con NBA 2K20

Mercato NBA, C.J. McCollum estende il contratto con Portland

NBA, Jerry West parla del doppio colpo Clippers

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Lakers