Seguici su

Chicago Bulls

NBA, i Bulls chiedono la rimozione del contratto di Omer Asik dal loro payroll

Il centro turco è stato tagliato il 21 ottobre per via della sua artrite infiammatoria, che potrebbe mettere fine alla sua carriera

Secondo quanto riportato da Shams Charania, i Chicago Bulls hanno ufficialmente richiesto alla NBA di rimuovere il contratto di Omer Asik dal libro paga della franchigia. Una richiesta motivata dalle condizioni fisiche del centro turco, che soffre di un’artrite infiammatoria, a causa della quale è rimasto fuori all’inizio di questa stagione, prima di essere tagliato dalla squadra il 21 ottobre.

Asik verrà valutato da un medico scelto di comune accordo dalla lega NBA e dall’associazione giocatori per capire se l’infortunio possa comportare la fine della sua carriera.

Anche se il contratto di Asik venisse rimosso dal payroll dei Bulls, non andando a impattare sul salary cap, il centro turco avrebbe comunque diritto ai 3 milioni previsti per la stagione 2019-20, ultima del contratto di 47 milioni in 5 anni da lui firmato nel 2015.

Asik è sceso in campo in 471 partite di regular season NBA, giocando con le maglie dei Chicago Bulls (per due volte) degli Houston Rockets e dei New Orleans Pelicans, mettendo insieme medie di 5.3 punti e 7.1 rimbalzi in 19.6 minuti a partita.

LEGGI ANCHE

NBA, addio a John Havlicek, leggenda dei Boston Celtics!

Mercato NBA, Per Kevin Durant potrebbe essere gara a due

NBA, gli Houston Rockets volano già alla Oracle Arena per il prossimo turno dei Playoff

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Chicago Bulls