Seguici su

Dallas Mavericks

NBA, accuse a Porzingis: arriva il sostegno della NBPA

Periodo complicato per l’ex Knicks

Porzingis

Emergono nuovi dettagli e versioni contrastanti sul caso di violenza sessuale diffuso a mezzo stampa dal New York Post che vede coinvolto Kristaps Porzingis. I legali del giocatore assicurano da parte loro di aver allertato per tempo gli uffici NBA, ma sulla natura del monito le fonti non paiono concordi.

Secondo quanto riportato da Adrian Wojnarowksi, i Knicks avrebbero messo al corrente i Mavs in sede di trade- call parlando di accuse di violenza, ma fonti vicine alle vicende di casa Mavericks smentiscono tale versione citando il solo riferimento al termine ‘estorsione’.

In attesa di ulteriori sviluppi giudiziari, l’associazione dei giocatori ha voluto far sentire il proprio appoggio al lettone. Di seguito quanto dichiarato da Michele Roberts, Executive Director NBPA:

“Siamo a conoscenza dei fatti da tempo, abbiamo valutato la posizione dell’accusa e, sulla base degli elementi attualmente a disposizione, stiamo dalla parte di Kristaps.”

Nessun commento ufficiale da parte dei Mavericks su indicazione dell’autorità federale. Coach Rick Carlisle lascia libertà di scelta a Porzingis, che da qualche settimana è tornato a disposizione e per i primi 5 contro 5:

“Se volesse prendersi del tempo per sé, glielo permetteremmo, ma sarebbe una sua richiesta.”

Leggi anche:

Risultati NBA: crollo Denver, Warriors soli in vetta alla Western Conference. Cade anche OKC, Young batte i Bucks all’overtime

Zion Williamson dopo l’eliminazione di Duke: “Futuro NBA? Non ci penso ora”

Lakers, LeBron out: il punto di coach Walton

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Dallas Mavericks