Seguici su

L.A. Clippers

Nba, Patrick Beverley: “Una follia non considerare Shai Gilgeous-Alexander per il premio di rookie dell’anno”

L’ex Kentucky sta avendo un ruolo fondamentale nei Clippers

Patrick Beverley ci ha sempre abituato a dichiarazioni forti, ma questa volta potrebbe aver ragione.

Per molti il premio di rookie dell’anno dovrebbe essere assegnato direttamente a Luka Doncic, autore di una stagione incredibile, ben al di sopra di quanto ci si potesse aspettare. Un altro candidato è sicuramente Trae Young, che dopo un avvio complicato sembra aver preso confidenza con l’ambiente NBA e le sue ultime prestazioni ne sono la dimostrazione. In questo momento sembra una corsa a 2, ma Beverley non comprende come il suo compagno di squadra Shai Gilgeous-Alexander non venga neanche preso in considerazione:

“Ho tenuto la bocca chiusa per tanto tempo, ma adesso è troppo. Non considerare Shai Gilgeous-Alexander un potenziale vincitore del premio di rookie dell’anno è una follia. Sta portando i Clippers ai playoff. Assurdo”

Beverley sa che quello che stanno facendo Doncic e Young è incredibile ma vorrebbe solo un po più di riconoscimento per il suo compagno di squadra.

Gilgeous-Alexander ha una media di 10.4 punti, 3.1 assist e 2.7 rimbalzi per partita. È entrato nella NBA come un diamante grezzo e ha dimostrato di poter essere un giocatore completo. Nonostante non sia un giocatore che tende a fare azioni spettacolari ( al contrario di Doncic e Young) Shai si è rivelato fondamentale per questi nuovi Clippers.

Nessuno ad inizio anno pensava che i Clippers potessero giocarsi i playoff dopo che la squadra dei big 3 Paul-Griffin-Jordan era stata completamente smantellata. Una ricostruzione totale sembrava la scelta migliore, ma la squadra ha iniziato a giocare bene e ora si trova al quinto posto nella Western Conference, con un record di 44-30. Atlanta e Dallas sono fuori dal discorso playoff praticamente già da inizio anno, ed è normale che ci sia meno pressione su Young e Doncic.

Probabilmente Gilgeous-Alexander non vincerà il premio di rookie dell’anno, ma ha il potenziale per diventare uno dei giocatori più importanti di questa lega.

Leggi anche:

NBA: Clippers, Beverley: “Sono un anti-Warriors”

NBA, Beverley: “I Clippers sono la migliore squadra di Los Angeles”

NBA, Patrick Beverley espulso per pallonata ad un tifoso

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Clippers