Seguici su

New York Knicks

NBA, Mitchell Robinson si difende: “Non ho provato a fare male a Lowry”

Il centro dei Knicks risponde alle affermazioni del play dei Raptors

Ha fatto molto discutere il ruolo del centro dei New York Knicks, Mitchell Robinson, nell’infortunio alla caviglia destra subito nella notte da Kyle Lowry.

Durante il terzo quarto della partita tra Kincks e Raptors in due giocatori si sono agganciati e il rookie è finito per cadere sulla caviglia del playmaker avversario, che ha subito lasciato il campo. Dopo la partita Lowry ha parlato alla stampa, sostenendo che secondo lui si era trattato di una “giocata sporca” da parte di Robinson.

A queste accuse ha risposto via social lo stesso centro dei Knicks, rimasto in silenzio subito dopo la partita, ma pronto a difendersi (e anche a scusarsi) di fronte alle insinuazioni:

Per Mitchell Robinson si è trattato di una serata frustrante: oltre alla caduta su Lowry, il giocatore dei Knicks ha fatto registrare solo 5 rimbalzi e nessun punto prima di essere espulso per limite di falli dopo appena 14 minuti giocati.

I Raptors e i Knicks si incontreranno ancora una volta prima della fine della stagione regolare, il 28 marzo.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in New York Knicks