Seguici su

News NBA

NBA, Popovich spiega la scelta di lasciare DeRozan in panchina nell’ultima azione

Popovich ha spiegato di voler evitare di giocare un tempo supplementare, preferendo tentare da subito una conclusione da 3 punti. DeRozan non ha quindi avuto spazio

Coach Popovich ha avuto subito una risposta pronta per i giornalisti, quando è stato interrogato sulla scelta di lasciare DeRozan in panchina per l’ultima azione della sfida persa 122-120 contro i Sixers:

“Non volevamo andare all’overtime”

La scelta di Popovich si spiega con la volontà di voler tentare una conclusione da 3 punti per vincere la partita, fondamentale in cui DeRozan è sì migliorato ma non ancora al livello da tentare un eventuale canestro della vittoria.
Purtroppo per gli Spurs il tentativo non è andato a buon fine: la rimessa di Rudy Gay per Belinelli è stata intercettata da Ben Simmons e la palla si è persa rimbalzando via nell’ultimo secondo di partita rimanente.

Provare a vincere

DeRozan ha comunque compreso pienamente la scelta del suo allenatore e non ha alimentato alcuna polemica:

“Sì, sono sicuro di ciò che abbiamo provato a fare. Vincere subito. Purtroppo non siamo stati in grado di provarci”

L’ex Raptors ha la miglior media punti dell’intera squadra (21.4) ma non è mai stato una minaccia costante da dietro l’arco. Il 17.5% di media nei soli 40 tentativi di questa stagione è lì a dimostrarlo. Pop ha deciso di giocare il possesso decisivo con Aldridge a bloccare per uno fra Belinelli, Forbes o Mills, che avevano già segnato 11 triple.
DeRozan ha avuto la possibilità di giocarsi il possesso precedente, quando gli Spurs erano sotto solamente di un punto. Il suo tentativo è pero stato bloccato da Wilson Chandler. DeMar però non si scoraggia:

“Sarebbe stato meglio che io avessi giocato male ma aver vinto. Sta tutto nell’essere costanti da qui in poi”

Leggi anche:

James Harden è entusiasta: “Qualcosa di storico”

Dirk Nowitzki invitato al Three-Point Contest

Kevin Durant apre il “Durant Center” a Suitland

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA