Seguici su

Risultati NBA

Risultati NBA: Antetokounmpo e i Bucks passano al Garden. Vittoria Lakers, ok anche Spurs e Raptors

Risultati NBA della notte: vittorie importanti per Bucks e Lakers. Dominano gli Spurs che annientano i Timberwolves. Ottime prove anche per Jazz e Raptors

Precedente1 di 4

(8-23) Atlanta Hawks 114-107 New York Knicks (9-25)

Vittoria in trasferta per gli Hawks, alla seconda W consecutiva., che passano al Madison con un un secondo dominato. Primo quarto della gara che ha un solo protagonista: Kevin Knox è in serata di grazia e con i suoi 17 punti nei 12 minuti iniziali spinge avanti la squadra di casa (39-28). Già nel secondo quarto le percentuali dei Knicks calano, con gli Hawks che rimangono attaccati con le unghie alla gara andando al riposo sotto 69-60 grazia al dominio sotto canestro di John Collins. Al rientro in campo dall’intervallo la partita cambia: la difesa Hawks sale di livello, con i Knicks che iniziano a sbagliare molto. Palle perse e percentuali basse permetteono agli ospiti di rientrare completamente in partita. A 12 dalla fine gli Hawks sono a -2: il parziale devisivo arriva a metà periodo con gli Hawks che piazzano un 9-0 di parziale che cambia completamente l’inerzia della gara. L’ultimo sussulto Knicks viene ricacciato indietro da una giocata da 3 punti di Young che consegna la vittoria agli Hawks.

Per gli Hawks ben sette giocatori in doppia cifra: Bazemore chiude con 22 punti, John Collins ne aggiun 17 con 16 rimbalzi e Trae Young ne mette 15 con 10 assist. In casa Knicks 32 per Mudiay , 24 per Knox, 15 per Hardway e 10 a testa per Vonleh e Kanter.

 

(16-15) Charlotte Hornets 98-86 Detroit Pistons (15-15)

Partita equilibrata quella tra Hornets e Pistons, vinta nel finale di gara dai padroni di casa. Charlotte parte bene, e grazie alla serata importante nel tiro da 3 di Marvin Williams costruisce subito un vantaggio importate. I Pistons si aggrappano al talento di Griffin e a Drummond per rimanere in linea di galleggiamento. Il punteggio è basso, con le difese che hanno la meglio sugli attacchi: all’intervallo il punteggio recita 45-40 Hornets, con la gara tutta da giocare. Nel terzo periodo arriva la prima fuga per gli Hornets, propriziata da Williams e Walker: i padroni di casa arrivano alla doppia cifra di vantaggio (+13), ma i Pistons non demordono e pian piano rientrano in gara complice il pessimo inizio dell’ultimo periodo per Charlotte. Nel momento più difficile, con Detroit tornata a -3 ci pensano Lamb e un paio di giocate di Walker a ricacciare indietro gli ospiti, consegnando di fatto la vittoria agli Hornets.

Per Charlotte 24  punti con 7 triple a segno per Marvin Williams. Kemba Walker ne mette 22, 12 per Kidd-Gilchrist e 11 a testa per Hernangomez e Lamb. In casa Pistons 23 per Griffin, 17+16 per Drummond e 12 di Reggie Jackson.

 

(8-25) Chicago Bulls 90-80 Orlando Magic (14-17)

Vittoria per i Chicago Bulls nello scontro con i Magic: per la squadra di Boylen è la terza delle ultime 15 gare giocate. Partita non bella e con percentuali basse allo United Center, soprattutto per Orlando che non riesce a trovare la via del canestro per tutta la partita. Primo quarto molto equilibrato e senza un padrone, con gli ospiti che sono avanti di una sola lunghezza alla prima sirena (20-19). Nel secondo quarto arriva la prima mini-fuga per i Bulls: grazie ai punti di Markkanen la squadra arriva all’itnervallo sul 46-39, sfruttando la pessima gestione offensiva dei Magic. Il copione non cambia al rientro in campo: basse percentuali per entrambe le squadre, con Chicago che riesce a mantenere agevolmente in vantaggio. I Bulls arrivano anche al +15 prima di subire nel finale la rimonta Magic: gli opsiti nel finale col canestro di Vucevic arrivano anche sul -5 ma è sempre il finnico a spegnere ogni velleità di rimonta e a chiudere definitivamente la gara nel finale dalla lunetta.

Per Chicago 32 punti per Markkanen, , a cui si aggiungono i 14 di Lopez, i 12 con 7 assist di Dunn e gli 11 con 10 rimbalzi di Holiday. Per Orlando non basta la doppia doppia da 19 punti e 19 rimbalzi di Vucevic, ne i 24 di Fournier. 14+12 per Gordon.

Precedente1 di 4
Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Risultati NBA