Seguici su

L.A. Clippers

NBA, Gallinari: “Sono guarito. All’NBA Africa Game ci sarò”

Il Gallo è stato fuori per infortunio per buona parte della stagione scorsa, la prima in maglia Clippers

Gallinari

Un contratto da 65 milioni di dollari in 3 anni; 21 partite giocate sin qui. L’avventura di Danilo Gallinari in maglia Los Angeles Clippers non è iniziata nel migliore dei modi. L’ala italiana – che ha fatto dentro e fuori dal campo per tutta la stagione scorsa a causa di una serie interminabile di infortuni – ora è di nuovo a regime. Giusto in tempo per far parte della selezione del Team World nell’NBA Africa Game di sabato 4 agosto (che avrà luogo in Sudafrica).

Gallinari redivivo

Questo il commento pre-partita del Gallo (intervista rilasciata al Los Angeles Times):

“Certo che ci sarò all’Africa Game. Voglio mostrare ai tifosi un po’ di Gallo magic. Sto bene, va tutto bene. Il mio corpo è a posto. Non vedo l’ora di scendere in campo, di ripartire.”

I Clippers, che hanno un intrigante mix di veterani (Patrick Beverley, Avery Bradley, Marcin Gortat, Lou Williams, Gallinari stesso) e giovani (i due rookie Shai Gilgeous-Alexander e Jerome Robinson, in particolare) a roster, potrebbero essere una delle mine vaganti della Western Conference nella prossima stagione.

Gallinari, in caso di ritorno alla piena efficienza, ha le carte in regola per fare da giocatore barometro in una squadra piena di talento diffuso, ma priva di una vera star. Il test di sabato, contro il leviatano Joel Embiid e i suoi sodali (gli altri africani Bismack Biyombo, Serge Ibaka, Al-Farouq Aminu e compagnia), sarà già importante. Per vedere se il “Gallo magic” è intatto o se, invece, dobbiamo aspettarci un’altra stagione deludente.

 

Leggi anche:

Tobias Harris rifiuta l’estensione proposta dai Clippers

Coach Fizdale: “Voglio vincere il Titolo NBA coi Knicks”

Montrezl Harrell rimane ai Clips

News NBA

Commento

Commento

  1. Giorgio

    03/08/2018 00:37

    Pur essendo un’amichevole soft, nel bel mezzo della preparazione estiva, per il talento che c’e’in campo, l’All Nba Africa e’ come un piccolo all star game e se qualche giocatore e’ migliorato tecnicamente o atleticamente si vede subito. Ricordo l’anno scorso un Jaylen Brown rising star e un Oladipo strepitoso e infatti sono stati (per me) I 2 giocatori piu’ migliorati a fine stagione. Spero in una bella prestazione del Gallo, reduce dalla sua stagione piu’ fortunata economicamente ma piu’ sfortunata cestisticamente. Sapra’ riscattarsi come al solito.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Clippers