Seguici su

Mercato NBA 2020

Mercato NBA: Brook Lopez si accorda con i Bucks

Non un lungo classico, ma un giocatore che molto spesso staziona ed pericoloso sul perimetro, lasciando così spazio, nell’idea del coaching staff, alle penetrazione del “Greek Freak”

Brook Lopez

I Milwaukee Bucks completano lo spot di centro con la firma dell’ex Los Angeles Lakers Brook Lopez. Il lungo dell ’88 ha firmato un contratto annuale da $3.4 milioni con la franchigia del Wisconsin; cifra sicuramente inferiori rispetto a quelle del suo ultimo contratto (3 anni da $63M), ma il mercato non offriva molto di più, e secondo le fonti Mike Budenholzer avrebbe convinto il prodotto di Stanford con la promessa di offrirgli un posto in quintetto.

La decima scelta al Draft del 2008 degli allora New Jersey Nets ha chiuso l’ultima stagione con i Los Angeles Lakers 13 punti di media e la miseria di 4 rimbalzi a partita, dato per cui è stato più volte criticato negli ambienti della Città degli Angeli. La spiegazione sta tutta nel cambiamento dello stile di gioco di Brook Lopez in questi ultimi anni: il gemello di Robin ha infatti costruito un affidabile tiro da tre punti, il quale è diventato la sua arma principale in campo, facendolo molto spesso stazionare in zone più distanti dal ferro, con le sue statistiche a rimbalzo che sono consequenzialmente scese (mai stato comunque un eccellente rimbalzista, 8.6 i miglior dato in carriera).

In una squadra così atletica e con un Giannis Antetokounmpo in squadra, questo potrebbe essere un problema di inferiore portate e anzi, la sua pericolosità da tre punti potrebbe essere un’arma fondamentale per aprire il campo e migliorare le spaziature nell’attacco non sempre perfetto dei Milwaukee Bucks.

Dopo l’aggiunta di questo tassello, non rimane che sciogliere il nodo Jabari Parker: il prodotto di Duke è restricted free agent e avrebbe espresso la volontà di giocare lontano dal Wisconsin, ma fino a questo momento non sono giunte offerte ufficiali sul tavolo del suo agente, e in ogni caso l’ultima parola spetterebbe comunque ai Bucks, che hanno la possibilità di pareggiare qualsiasi offerta.

 

Leggi anche:

NBA, Lue parlerà con Luke Walton su come allenare LeBron James

Mercato NBA: Pachulia si accorda con i Detroit Pistons

Adidas Playground Milano League: intervista a Danilo Gallinari

Commento

Commento

  1. Giorgio

    09/07/2018 17:01

    A basso salario Brook Lopez sarebbe stato ottimo per diverse squadre, tra cui i Celtics, ma i Bucks hanno anticipato la concorrenza promettendogli un ruolo da titolare.
    Per loro è un ottimo acquisto.
    Mi chiedo che cosa abbiano in mente i Lakers: hanno perso Randle, non hanno preso Cousins, ora hanno perso Lopez, che per 3 milioni all’anno potevano rinnovarlo senza intasare il monte salariale.
    Non avranno davvero intenzione di giocare con McGee e Zubac, senza prendere un altro centro o un’ala grande difensiva di buon livello?
    JaVale ha giocato delle buone finals contro Lebron, ma ha pur sempre mantenuto una media di 10 minuti a partita durante la stagione regolare e di 12 minuti a partita nei playoff!
    Se la loro free agency si conclude con Carmelo Anthony, o peggio, con qualche role player di riempimento, la vedo estremamente difficile per loro competere ad ovest.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Mercato NBA 2020