Seguici su

Mercato NBA 2019

Mercato NBA, Raptors aperti alle offerte per DeRozan e Lowry

Dopo l’ennesima ottima regular season ma dei playoff deludenti, i Toronto Raptors hanno dichiarato di essere disposti ad ascoltare le offerte per le proprie stelle

Dopo una stagione regolare da 59 vittorie (record di franchigia), ma dei Playoff deludenti, i Toronto Raptors hanno dichiarato di essere aperti alle offerte per le proprie stelle DeMar DeRozan e Kyle Lowry.

Come riporta Josh Lewenberg di TSN, i Raptors non starebbero in questo modo ponendo sul mercato i due All-Star, ma sono disposti ad ascoltare le eventuali offerte.

I due, entrambi 4 volte all’All-Star Game (insieme negli ultimi 3, solo DeRozan nel 2014, solo Lowry nel 2015), giocano insieme dal 2012.

DeMar DeRozan, a 28 anni, ha totalizzato 23.0 punti, 5.2 assist e 3.9 rimbalzi nell’ultima stagione (dopo il career-high di 27.3 punti a partita nel 2016-17).

Kyle Lowry, invece, a 32 anni ha concluso la sua stagione a 16.2 punti, 6.9 assist e 5.6 rimbalzi nel 2017-18.

Con il record di 59-23, Toronto è arrivata prima nella Eastern Conference in questa regular season, davanti a Boston Celtics, Philadelphia 76ers e Cleveland Cavaliers. Proprio LeBron James e i suoi compagni, però, hanno eliminato i Raptors al secondo turno di Playoff, con un netto 4-0.

I Cavs hanno eliminato Toronto ai Playoff nelle ultime 3 postseasons, compreso l’anno (2015-16) in cui i Raptors hanno raggiunto le Eastern Conference Finals.

È ormai chiaro che l’intenzione della franchigia sia quella di fare grossi cambiamenti per la prossima stagione, cominciato con il licenziamento del Coach of the Year Dwane Casey.

DeRozan e Lowry sono due stelle di altissimo livello, ma i loro contratti sono davvero pesanti (27.7 milioni di dollari a stagione prima della player option del 2020-21 il primo, 32 milioni a stagione nei prossimi due anni il secondo) e non permettono ai Raptors di allungare il proprio roster.

Scambiarne uno o addirittura entrambi sarebbe la strada più adatta per puntare a una ricostruzione, mantenendo una panchina solida e giovane con Jakob Poeltl, OG Anunoby, Fred VanVleet e Delon Wright.

 

Leggi anche:

NBA: i Toronto Raptors vogliono trattenere Fred VanVleet

NBA: Phil Handy e Sergio Scariolo candidati per lo staff dei Raptors

Ecco tutti i vincitori degli NBA Awards 2018!

Commento

Commento

  1. Luchinho87

    29/06/2018 16:40

    Ma io ste squadre proprio non le capisco, fai una stagione con 59 vittorie in regular (ok sono d’accordo che ai playoff poteva andare meglio), i meccanismi di squadra funzionano alla grande, fai crescere dei giovani prospetti molto interessanti e il tuo allenatore alla fine vince il premio di allenatore dell’anno ma alla fine decidi di mandare tutto allo scatafascio per ricostruire!? ma come si fa??? Quante volte ricostruiranno i Raptors per puntare a vincere un titolo? Quest’anno è andata benissimo, prendetene atto e rafforzatevi invece di partire dall’inizio, per l’ennesima volta.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Mercato NBA 2019