Seguici su

Mercato NBA 2018

NBA, Bryan Colangelo lascia i Sixers dopo lo scandalo Twitter

Colangelo e i Sixers si sono separati consensualmente dopo che lo scandalo Twitter, dietro cui c’era la moglie, era diventato ormai di dominio pubblico

Lo scandalo che ha travolo l’organizzazione dei Sixers è giunto ad un’inevitabile conclusione. Bryan Colangelo lascia la franchigia e il suo ruolo da GM in seguito al Twittergate che ha coinvolto anche la moglie.

Colangelo era a Philadelphia dal 2016, quando prese il posto di Sam Hinkie. L’indagine interna è partita da un articolo di The Ringer che denunciava l’utilizzo improprio di account falsi di Twitter. Questi account sarebbero stati utilizzati per attaccare altri GM della Lega (vedasi Masai Ujiri) e addirittura, alcuni membi dell’organizzazione dei Sixers. L’investigazione ha portato alla luce il vero volto che si nascondeva dietro i profili: si trattava della moglie di Colangelo.

L’ormai ex GM ha detto di non essere a conoscenza dell’utilizzo di questi account falsi da parte della moglie. Lo scandalo è diventato comunque troppo grande per non intaccare l’organizzazione, che ha così deciso di separarsi consensualmente da Colangelo. La signora Bottini, sua consorte, dovrà adesso dare spiegazioni sull’accaduto provando a trovare delle motivazioni ad un fatto che ha il sapore del tragicomico.

Intanto il web non ha lasciato scampo a Colangelo. C’è chi si aspetta un suo trasferimento su Instagram, alla Kevin Durant:

Alcuni invece si augurano il ritorno del mitico Sam Hinkie, in stile LeBron James:

 

Leggi anche:

Road to Draft 2018: Trae Young

Road to Draft 2018: DeAndre Ayton

NBA, nuovo look per i Denver Nuggets!

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Mercato NBA 2018