Seguici su

Boston Celtics

NBA, il post-partita dei Boston Celtics

Tra i giocatori è unanime il pensiero di aver sprecato un’ottima chance in Gara 4 per poter indirizzare la serie verso una direzione diversa

Non sarà un ritorno a Boston facile quello dei Celtics che, si erano presentati in Ohio in vantaggio nella serie per 2-0 e ora tornano a casa con la serie in parità sul 2-2. Dopo una Gara 3 senza storia, la squadra di Brad Stevens era riuscita a rimanere aggrappata al treno in Gara 4, salvo poi mancare ogni occasione per riportarsi sotto nel punteggio (1/6 al tiro negli ultimi minuti per riportarsi sotto la doppia cifra di svantaggio).

Anche i giocatori in campo sanno di aver perso un’occasione nel secondo tempo:

“È molto frustrante, ma così va la vita. Dobbiamo andare avanti per la nostra strada. Nel finale siamo andati troppo veloci, eccitati dal poter riaprire la partita. Sarebbe servita solamente un po’ di pazienza in più. Dobbiamo dare qualcosina in più in trasferta e cercare di prenderci tiri migliori.”

Queste le parole di un Jaylen Brown che ha fatto molta difficoltà all’inizio della partita (schiacciata sbagliata e due stoppate subite addirittura da Korver), salvo poi essere il migliore realizzatore dei suoi con 25 punti e uno degli ultimi a gettare bandiera bianca.

Stessa opinione per Terry Rozier, che in questa serie sta litigando parecchio con le percentuali e anche questa notte ha fallito diverse conclusioni che fino a questo momento ai Playoff aveva messo quasi bendato.

Difficoltà anche per Marcus Morris che è incappato subito nei problemi di falli (3 già nel primo quarto). L’ex Detroit Pistons si è soffermato sui falli che gli sono stati fischiati, lanciando qualche messaggio sull’arbitraggio di Gara 4:

“Già è difficile marcare il giocatore più forte della lega, bisogna essere un po’ più fisici. È dura contenerlo e poi non puoi fare nulla che ti fischiano falli su falli.”

Cerca di rimanere positivo invece Jayson Tatum, che a Cleveland ha sofferto parecchio la fisicità riservatagli dalla staffetta di difensori preparata da coach Lue:

“Ne abbiamo parlato nello spogliatoio, sarà una serie al meglio delle tre per andare alle Finals. Piuttosto eccitante.”

Gara 5 è in programma domani sera al Garden di Boston, dove l’atmosfera cambierà completamente e dove i Celtics sperano di ritrovare quell’energia e quella fiducia che li aveva portati a dominare la prima parte della serie.

 

Leggi anche:

NBA, LeBron supera Jabbar

NBA, Brad Stevens: “Dovremo stringere i denti”

NBA, Andre Iguodala in dubbio per Gara 4

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Boston Celtics

Stiamo aggiornando la nostra Informativa sulla Privacy in ottemperanza al nuovo Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR).
Chiudendo questo disclaimer verrà settato un cookie a conferma della presa visione di questo avviso.