Seguici su

Indiana Pacers

NBA: Pacers in cerca di un’ala grande titolare

I Pacers non sono sicuri di avere Thaddeus Young a roster nel 2018-2019 e puntano ad allargare il ventaglio di soluzioni nel ruolo

Gli Indiana Pacers sono stati una delle rivelazioni della stagione NBA 2017-2018. Da Victor Oladipo – favorito nella corsa al premio di Most Improved Player – a Myles Turner – ancora acerbo ma in rampa di lancio – passando per i solidi veterani Bojan Bogdanovic, Darren Collison e Thaddeus Young, buona parte del roster della squadra di Indianapolis ha reso al di sopra delle aspettative.

I Pacers, nonostante tutto, hanno perso al primo turno di Playoff contro i Cleveland Cavaliers, trascinati da un LeBron James eroico (e vittoriosi in Gara 7). Il team allenato da Nate McMillan vuole continuare a bruciare le tappe della propria tabella di marcia e per farlo punta a investire nel ruolo di ala grande, individuato dalla dirigenza come quello che necessita degli aggiustamenti più significativi.

Young o non Young?

I Pacers dovranno adattarsi a quanto deciderà Thaddeus Young a inizio off-season. La combo forward 30enne ha una player-option da 13 milioni di dollari per il 2018-2019, ma è probabile che non la eserciti, visto l’eccellente livello di gioco messo in mostra nei Playoff. Indiana – dovesse Young andarsene – cercherebbe sul mercato un’ala grande di livello almeno equivalente. Se viceversa l’ex Philly decidesse di restare, i Pacers punterebbero su un “4” con uno skillset complementare; con ogni probabilità uno specialista offensivo con buona mano dall’arco.

Il 22enne Domantas Sabonis, invece, è visto dal front office più come centro di riserva (o “titolare alternativo”, visto il minutaggio molto vicino a quello dello starter Myles Turner).

Alcuni candidati possibili per il ruolo di nuova power forward titolare o di backup (in base a quanto deciso da Young) dei Pacers: Luc Mbah a Moute, Michael Beasley, Ersan Ilyasova (tutti probabili free agent) Anche Carmelo Anthony, se Melo dovesse andarsene da OKC dopo un solo anno sfruttando la propria player-option. I Pacers, che per il resto non toccheranno i punti cardine del roster, puntano a centrare gli ultimi ritocchi prima di elevarsi al rango di effettiva contender a Est.

 

Leggi anche:

Oladipo: “Meritiamo rispetto”

Kawhi Leonard sempre più lontano da San Antonio?

Anthony polemico con lo staff tecnico dei Thunder

News NBA

Parti in viaggio con noi a Miami dal 21 al 28 marzo: due partite NBA con Fan Experience (riscaldamento da bordocampo e meet & greet) e una bella vacanza a South Beach!

SCOPRI L'OFFERTA DI LANCIO SU LESGOUSA.IT

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Indiana Pacers