Seguici su

Milwaukee Bucks

Bledsoe non la prende sul personale: “Non so chi ca**o sia Rozier.”

La frustrazione della guardia dei Bucks per la sconfitta e per le parole non ben accette da parte di Rozier.

Eric Bledsoe ci va con i guanti di velluto, per usare un eufemismo, quando parla della sfida nella sfida fra lui e Terry Rozier, playmaker titolare dei Boston Celtics dopo l’infortunio di Kyrie Irving.

Nella notte è arrivata la seconda sconfitta dei Bucks per 120-106 al TD Garden per mano dei Celtics guidati dall’ottima prestazione di Jaylen Brown e dello stesso Terry Rozier. Per lui 23 punti, 8 assists, 3 rimbalzi con 8-14 al tiro e +19 di plus/minus.

La sfida fra “piccoli” sembra aver toccato Bledsoe che, interrogato sul matchup con il numero 12 della franchigia del Massachussets, dà vita ad un siparietto al vetriolo con il reporter di ESPN:

“Chi?”

Il reporter ripete:

“Terry Rozier.”

E Bledsoe conclude:

“Non so neanche chi ca**o sia.”

Quando la guardia dei Celtics è stata informata delle dichiarazioni ha subito messo in chiaro di non voler prendere parte ad un botta e risposta sull’argomento, limitandosi a dichiarare:

“Non ho intenzione di alimentare la questione.”

Probabilmente le parole dure del giocatore dei Bucks derivano dal commento che Rozier gli avrebbe rivolto in seguito a Gara 1:

“Sono molto alti ed atletici, quindi bisogna muovere la palla in attacco e prendere buoni tiri. Difensivamente bisogna far vedere le braccia. Giannis ama far muovere il pallone. Drew Bledsoe mette tiri difficili, dobbiamo cercare di limitarli in quello che sono bravi a fare[…]”

Drew Bledsoe, ex quarterback dei New England Patriots, deve aver fatto scattare l’ira e la reazione del numero 6 di Milwaukee. 

Nonostante questo scambio di frecciate sul campo è Rozier che per il momento sta avendo la meglio, secondo ESPN Stats & Information il playmaker di Boston ha segnato 7-12 nella serie quando difeso direttamente da Bledsoe. Quest’ultimo invece ha portato a casa 4-13 quando marcato da Rozier.

 

Leggi anche :

Wade supera Larry Bird e diventa il decimo realizzatore all-time ai Playoff

Risultati NBA: Jrue Holiday annienta i Blazers e DeRozan dice 37. Brown si carica i Celtics

Lue incita LeBron: “Deve dare l’esempio”

Commento

Commento

  1. Giorgio

    18/04/2018 14:23

    Per chi non si fosse ancora accorto chi cazz… e’ Rozier, come ad esempio Bledsoe che lo deve marcare ed e’ sotto 2 a zero nella serie, Rozier e’ un giocatore al terzo anno, che come Bledsoe (che e’ in nba da una decina d’anni) ha una media playoff in carriera di 7 pts e 2 assist, ma quest’ anno scrive 23 pts e 5 assist, contro i 10 + 4 di Drew? anzi Eric…ecco chi e’ Rozier!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Milwaukee Bucks