Seguici su

Boston Celtics

Celtics, coach Stevens: “Non pensavamo che (l’operazione di Irving) sarebbe diventata un problema”

Dopo la notizia della stagione finita per Kyrie Irving, coach Stevens spiega come i Celtics non si aspettassero che il problema sarebbe stato così grave

Stevens

La sfortuna non ha ancora abbandonato i Boston Celtics in questa stagione. Dopo aver perso uno degli elementi fondamentali del team, Gordon Hayward, alla prima di campionato, coach Brad Stevens deve gestire un roster ancor più decimato con i playoff alle porte.

Le analisi iniziali dopo l’intervento subito da Kyrie Irving sembravano positive e avevano lasciato comunque ottimisti i Celtics riguardo alle proprie possibilità nella post-season.

A marzo, quando la franchigia ha annunciato che Irving si sarebbe sottoposto a un’operazione chirurgica al ginocchio, l’ex allenatore di Butler University non si era dimostrato preoccupato. Come riporta Jackie McMullan di ESPN, negli ultimi giorni Stevens ha, però, dichiarato:

Pensavamo che (il ritorno di Irving) sarebbe stato vicino, dalle 3 alle 6 settimane, visto il modo in cui stava migliorando inizialmente.”

Il 26enne ex Cavs, infatti, ha dovuto sottoporsi a un intervento a causa di un’infezione alle viti che nel 2015 gli erano state inserite, dopo l’infortunio allo stesso ginocchio durante le NBA Finals. E riguardo a questo il coach dei Celtics ha, poi, aggiunto:

Non c’era motivo di pensare che sarebbe diventato un problema. Ha giocato con queste (viti) per 2 anni e mezzo. Il problema è l’infezione batterica. La mia idea è che (l’infezione) fosse lì già da prima e che questo sia stato semplicemente il modo in cui l’hanno trovato.

Al momento Boston (54-25) si trova solidamente al secondo posto della Eastern Conference, dietro ai Toronto Raptors e davanti ai Philadelphia 76ers. Tale notizia, però, con i Playoff alle porte, preoccupa molto i tifosi della franchigia, fino a poco fa (giustamente) ottimisti per questa stagione.

 

Leggi anche:

Risultati NBA: Sixers, vittoria sui Cavs e terzo posto ad Est. Bene anche Raptors e Wolves

Celtics, Irving su Instagram: “Non mollo”

Infortunio Kyrie Irving: stagione finita

I Celtics firmano Jonathan Gibson

Boston Celtics, infortunio per Marcus Morris

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Boston Celtics