Seguici su

Curiosità

Quando la NBA incontra l’hip-hop: 8 giocatori rapper

Se storicamente il mondo dello sport e quello della musica sono collegati l’uno all’altro e trovare un punto d’incontro fra di loro non è mai troppo complicato, il legame tra pallacanestro e hip-hop è ancora più forte di quanto si possa pensare, né si limita ai playground o alla musica indipendente. È come se una cultura influenzi l’altra: hip-hop e pallacanestro, infatti, si possono definire due culture destinate a incontrarsi (oggi come non mai) qualunque sia la loro evoluzione.

Per questo, oltre ai (t)rapper che dominano i Celebrity All-Star Game, spesso si sente di cestisti che tentano una carriera nel mondo della musica e, salvo alcuni casi, quasi sempre il genere in cui questi si cimentano è proprio il rap. Ecco perché abbiamo scelto 10 giocatori NBA (ex e non) che hanno provato a dire la loro anche nel mondo dell’hip-hop con risultati…alterni.

Menzione speciale per Javale McGee, conosciuto per la sua abilità (oltre che col microfono) nel produrre beat e, secondo alcune indiscrezioni, da tempo al lavoro per un album con sua maestà Nick Young, suo compagno di squadra ai Golden State Warriors.

Tony Parker

(credit to minasaywhat.com)

Il playmaker francese, alla sua 17esima stagione in maglia Spurs (coi quali ha conquistato 4 titoli NBA), è anche “conosciuto” per la sua breve (e non proprio felice) carriera nel mondo del rap: nel 2007 uscì infatti TP, il suo album di debutto, che tra le collaborazioni vedeva quelle del connazionale Booba e dell’attore/cantante Jamie Foxx. Nonostante ciò, tanto fra la critica quanto fra il pubblico l’album ricevette numerose critiche, specialmente per metrica e flow non proprio ottimali, forse a causa anche delle liriche in lingua francese.

Successivamente, Parker ha annunciato il ritiro dal mondo della musica, e il suo infortunio dopo una rissa tra Drake e Chris Brown sembra essere destinato a rimanere, purtroppo, il momento più vicino della sua carriera al mondo dell’hip-hop.

 

Marquis Daniels

Ex shooting guard per Mavericks, Pacers, Kings, Celtics, Bucks e ritiratosi nel 2014, Marquis Daniels è attivo anche nel mondo dell’hip-hop: conosciuto come Lambo 6, Quis o Q6, fra le sue collaborazioni vanno ricordate quelle coi rapper statunitensi Lil Boosie e Trina, oltre a quella col “collega” Stephen Jackson, campione NBA nel 2003 con gli Spurs e musicalmente conosciuto col nome di Stak5.

Nel corso della sua carriera da rapper Daniels ha pubblicato numerosi singoli  (caratterizzati da testi non proprio per bambini e suoni simili a quelli della trap odierna) e in tutto 7 mixtapePerfekt StormKategory 6, The Preview, Red Alert, Lost Files Westside Story, uscito quest’anno.

Precedente1 di 4
Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Curiosità