Seguici su

Denver Nuggets

Nuggets pronti a lasciare che Nikola Jokic diventi restricted free agent

I Nuggets, che vogliono tenere Jokic a ogni costo, preferiscono la restricted free agency nel 2018 alla unrestricted nel 2019

Jokic

Nikola Jokic è una star. Il miglior giocatore dei Denver Nuggets è pure uno dei migliori lunghi dell’intera NBA (17.8 punti, 10.5 rimbalzi e 6 assist di media, in 31.8 minuti a partita). A soli 23 anni di età. Il centro serbo, però, non ha sempre avuto i riflettori puntati su di sé. Jokic è stato scelto al secondo giro del Draft 2014 – con la pick numero 41 – e ha quindi un contratto da giocatore minore, pur essendo il focus dell’attacco dei Nuggets. Denver ora deve decidere come muoversi per rinnovarlo, minimizzando i rischi.

MONEY FOR JOKIC

Secondo Danny Leroux di The Athletic, i Nuggets declineranno la propria team option per il 2018-2019. E renderanno Jokic restricted free agent nell’off-season 2018:

“Jokic è seguito da molte squadre. Denver andrà sul sicuro, impedendogli di diventare unrestricted free agent nel 2019. Da restricted free agent, nella prossima off-season, avrà comunque molte offerte, ma i Nuggets potranno pareggiarle senza rischiare di perdere il giocatore.”

Jokic ha un anno residuo di contratto nell’accordo firmato da rookie. Contratto che era per 3+1 stagioni, con l’ultima con opzione a favore del team. Se i Nuggets seguiranno la strategia indicata sopra, non esercitando la propria team option, potranno eguagliare nell’off-season 2018 qualsiasi offerta di contratto fatta al giocatore da altre squadre. Se invece Denver dovesse decidere di tenere Jokic per un altro anno col contratto in essere (il serbo prenderebbe solo 1.6 milioni per il 2018-2019), il centro europeo sarebbe poi libero di giocarsi tutte le proprie fiches nell’estate 2019, da unrestricted free agent e quindi con l’opportunità di firmare per il miglior offerente/miglior progetto senza vincoli di sorta.

Dall’annata 2018-2019 entrerà in essere anche il nuovo contratto firmato dal co-miglior realizzatore dei Nuggets, Gary Harris (17.7  punti a partita per la guardia al quarto anno). L’esterno prenderà 84 milioni di dollari in 4 stagioni e andrà a ingolfare un monte salari di squadra già appesantito dalla firma di Paul Millsap (2 anni residui dopo la stagione in corso, con team option sul secondo). Per il GM di Denver, Arturas Karnisovas, si prospetta un’estate complicata.

 

Leggi anche:

LeBron James non pensa alla offseason 2018

Dirk Nowitzki vuole continuare a giocare

Enes Kanter ha perso un accordo commerciale per i suoi problemi col governo turco

NEWS NBA

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Denver Nuggets