Seguici su

Dallas Mavericks

Aria di ricostruzione a Dallas

Tra la trade deadline e la prossima off-season i Mavericks hanno intenzione di liberarsi di diversi giocatori. Gli unici incedibili sono Barnes Nowitzki e Smith

I Dallas Mavericks per ora non hanno ancora fatto alcuna mossa di mercato, ma sono una delle squadre più attive in questi giorni: infatti la franchigia texana sta ascoltando offerte e sondando il terreno per quasi ogni giocatore del proprio roster.

Gli unici che sono considerati incedibili da Mark Cuban sono l’uomo franchigia Dirk Nowitzki, il Rookie Dennis Smith Jr., considerato il futuro della franchigia, e l’ex North Carolina e campione NBA con i Golden State Warriors Harrison Barnes su cui i Mavs hanno investito molto ($72 milioni di contratto ancora fino al 2020).

Il giocatore ad avere più mercato è sicuramente Nerlens Noel, in scadenza e con un contratto da $4.1milioni, che potrebbe far comodo a diverse squadre in cerca di un intimidatore per i playoff (vedi i Cavs se dovesse fallire la pista che porta a DeAndre Jordan).

Oltre all’ex Philadelphia, i Mavs stanno provando a liberarsi anche del contratto di Wesley Matthews: il prodotto di Marquette, nonostante i 31 anni, rimane un ottimo 3&D e potrebbe far comodo a diverse franchigia se non fosse per il suo contrattone che ne rende più difficile lo spostamento ($18 milioni anche per la prossima stagione).

Mark Cuban ha parlato delle ambizioni della squadra e ha fatto capire che per il raggiungimento di questi obiettivi potrebbero venir prese anche decisioni difficili su alcuni giocatori:

“Ogni giocatore sa che l’obiettivo della nostra organizzazione è vincere il titolo. Sfortunatamente questo significa che potremmo essere costretti a scambiare o rilasciare alcuni giocatori a cui siamo molto legati. È una decisione molto difficile da prendere per noi”.

Oltre ai giocatori già citati gli indiziati delle parole del proprietario della franchigia potrebbero essere Devin Harris e soprattutto J.J Barea, vero beniamino dei tifosi, ma che ha un contratto garantito anche per la prossima stagione.

I Dallas Mavericks con $85 Milioni sono attualmente al penultimo posto nei payroll NBA e la prossima stagione, a seconda dei giocatori che riusciranno a muovere , Matthews in primis, avranno un notevole spazio salariale ( tra i $40 e i 60$ milioni) per poter agire pesantemente sulla free agency e attuare quel processo di rifondazione per tornare ad essere competitivi a cui ambisce Mark Cuban.

Commento

Commento

  1. Harper#12

    06/02/2018 21:28

    Da tifoso Mavs veder partire JJ Barea mi farebbe male, perchè è un giocatore-simbolo, perchè è uno che ha sempre voglia di vincere e lottare, però posso capire che non rientri nei piani immediati della squadra. Vero è che se fossi una contender punterei più a W.Matthews(giocatore più pronto, più difensore)che a Barea. M.è un buon tiratore, dalla panchina, in una squadra di alta classifica, può ancora far bene. Va da sè che Dirk è intoccabile, per certi versi DN è i Mavs ed è giusto che finisca a Dallas i suoi giorni di giocatore professionista. Barnes rimane per me un buon giocatore di complemento in una squadra che ha già una prima stella e un altro giocatore molto forte, se deve essere lui a menare le danze le cose si complicano. Capisco che Cuban voglia tenerlo perchè mandarlo via significherebbe ammettere che la scelta di prenderlo fu errata, ma, oggi, a Dallas ci fa poco o niente. Certo che quel contratto non attrae nessun team e quindi non verrà certo mosso. Noel una delusione: chi se lo prende si prende un pacco completo, non tanto per talento che certo c’è(anche se ha dimostrato poco o nulla), ma per la mentalità: un giocatore che nell’anno nel quale può dimostrare di essere qualcuno e poi passare alla cassa e non si allena o non si impegna, è un giocatore inutile che produrrà solo guai. Smith jr.appare il futuro della franchigia. Per quello che ho visto ha fatto buone cose, ma sarà il prossimo anno a decidere, ora ha spazio, ha palloni da giocare e vuole emergere, ma da qui a diventare un vero top-player la strada mi pare lungha.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Dallas Mavericks