Seguici su

New York Knicks

Agente D-Rose: “Derrick non era interessato ad un ruolo da mentore nei Knicks.”

L’agente di Rose parla delle intenzioni dei Knicks e del ruolo da mentore che non può essere considerato allettante da un giocatore che è al culmine della sua carriera.

rose

E’ l’agente di Derrick Rose, l’ex guardia B.J. Armstrong, a fare luce sui disaccordi che hanno portato Rose lontano da New York. I Knicks avrebbero preferito l’MVP del 2011 come mentore per i più giovani in un periodo di apparente ricostruzione. Un ruolo che, a detta del suo agente, Rose non aveva alcuna intenzione di ricoprire.

Ci siamo persi qualcosa? C’è qualcosa che accade a New York che non abbiamo notato? Potremmo essere tutti d’accordo sul fatto che i Knicks sono su un binario temporale differente da quello di Derrick – un team giovane con grandi talenti che sta cercando di costruire qualcosa per il futuro. Non seguono lo stesso percorso (temporale) di giocatori che sono un po’ più grandi d’età e con esperienza.

Così B.J. Armstrong ai microfoni di The New York Post’s Marc Berman.

Non serve un astrofisico per capire che il picco del gioco di Derrick è ora. I Knicks non sono capaci i competere a quei livelli ora. Magari fra tre o quattro anni.

Rose non ha voglia di fare da mentore ai più giovani perché il suo gioco e le sue statistiche ci dicono che è davvero in un periodo alto della sua carriera in NBA, seppur macchiato da qualche delusione  per la stagione appena trascorsa. Record di media punti da 5 anni a questa parte, 18 a gara.

Sei un mentore quando non puoi più giocare. Questa lega ti paga per le prestazioni. Non vieni pagato per essere un mentore.

E poi conclude analizzando, forse con una punta di ironia, la strada che ha intrapreso la franchigia di New York.

Quel ragazzo (Ntilikina) è stato scelto al Draft. Deve giocare. Una delle cose più desiderata in NBA è l’esperienza. Il ragazzo ha bisogno di giocare. Il nuovo CBA (accordo collettivo ) è fatto per far costruire attraverso il Draft. Lasciatelo giocare e fare errori e vedete cosa avrete fra quattro o cinque anni. Magari il ragazzo diventa uno Steph Curry.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in New York Knicks