Seguici su

New York Knicks

Non solo playoff, Porzingis spaventa i Knicks

Kristaps Porziņgis parla del suo futuro ai Knicks e delle sue ambizioni dalla Lettonia, dove terrà lunedì una conferenza stampa.

Porzingis

Kristaps Porziņgis è stato anche quest’anno una delle pochissime note liete della stagione dei New York Knicks. La squadra del presidente Phil Jackson ha chiuso la stagione regolare con un triste record di 31 vittorie e 51 sconfitte, che non le ha dato la possibilità nemmeno di sperare di partecipare ai playoff. In più, oltre alle questioni di campo, si sono aggiunte tensioni esterne facilmente evitabili, in cui spesso il protagonista indiscusso è stato il proprietario Dolan.

Porzingis aveva giurato in passato amore eterno ai Knicks, dichiarando di voler chiudere la sua ancor giovane carriera a New York. Dalla Lettonia, dove Porzingis si trova per incontrare i vertici della nazionale, filtrano però voci contrastanti.  La volontà sembrerebbe quella di rimanere, ma ad emergere sono sono soprattutto le ambizioni dell’ala lettone.

Voglio rimanere qui, ma la cosa più importante è che voglio vincere. Ora penso ancora a migliorarmi ma voglio che quel giorno arrivi anche per me.

Porzingis, il cui contratto da rookie scade tra due anni, aveva già mostrato nel recente passato divergenze d’opinione con la dirigenza newyorkese, che lo avevano portato a saltare l’incontro di fine stagione con Phli Jackson. Lunedì terrà una conferenza stampa in cui probabilmente annuncerà la partecipazione all’europeo di questa estate con la sua Lettonia. Questa potrebbe anche essere l’occasione giusta per capire qualcosa in più sul suo futuro, che sembra ancora oggi vicino a quello di New York, ma a patto che cambi qualcosa.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in New York Knicks