Seguici su

Hall of Famer

Comunicata la Hall of Fame classe 2013

È stata annunciata oggi la composizione della classe 2013 per la Naismith Memorial Basket Hall of Fame, uno dei massimi riconoscimenti per la pallacanestro internazionale.

Ad essere inclusi nella Hall of Fame non sono soltanto giocatori ma anche arbitri, allenatori e coloro che hanno dato un sostanziale contributo per lo sviluppo della pallacanestro nel mondo.

Ricordiamo che per beneficiare di questo riconoscimento devono essere passati almeno cinque anni dal ritiro sportivo e quindi, almeno per qualche giorno, potremo lasciarci alle spalle le recenti polemiche su una possibile inclusione di Allen Iverson e Tracy McGrady, freschi di ritiro.

Il nome più altisonante del 2013 è senz’altro quello di Gary “The Glove” Payton ma figurano anche nomi importanti come Jerry Tarkanian e Rick Pitino, storici allenatori NCAA.

Ecco l’elenco completo dei membri della Naismith Hall of Fame 2013.

 

Roger Brown (Giocatore): Soprannominato “The Rajah” , 17,4 punti per partita in otto stagioni nella ABA. All-ABA first team nel 1971 e tre volte campione di lega con gli Indiana Pacers. Detentore di due ABA record, maggior numero di tiri consecutivi realizzati (21) e maggior numero di punti in una finale ABA (53). Ha giocato negli Indiana Pacers, nei Memphis Sounds e negli Utah Stars. La sua maglia numero 35 è una delle cinque ritirate dagli Indiana Pacers.

 

 

Dr. E.B. Henderson (Collaboratore): Conosciuto come “Il nonno del basket nero” fu un pioniere del basket . Dopo averlo imparato nel 1904 ad Harvard, Henderson ritornò a Washington D.C. dove iniziò a diffondere il gioco ai suoi studenti neri. Nato nel 1883, fino al 1977, anno della sua morte, ha creato possibilità di sviluppo per le comunità afroamericane e per i giovani che volevano intraprendere la carriera sportiva.

 

 

Oscar Schmidt (Giocatore): Uno dei migliori giocatori Brasiliani di sempre. Nominato nel FIBA 50 Greatest Players nel 1991 e introdotto nella FIBA Hall of Fame nel 2010 ha giocato cinque Olimpiadi con la nazionale brasiliana divenendone per tre volte top-scorer. Scelto dai New Jersey Nets nel 1984, Schmidt rinunciò all’opportunità di giocare in NBA per mantenere il suo status amatoriale in Europa. Ha giocato anche in Italia, a Caserta, dove vinse la Coppa Italia nel 1988 e il titolo di miglior marcatore per sette volte. Si è ritirato nel maggio del 2003.

 

Richard Guerin (Giocatore): Largamente riconosciuto come uno dei migliori all-around players di sempre nella NBA, ha segnato 14.676 punti in 13 stagioni. Sei volte All-Star coi New York Knicks dal 1956 al 1963, è stato il primo Knick a segnare più di 2.000 punti in una stagione (1961-62). Con una media di 20,1 punti a partita ha totalizzato 4.278 rimbalzi e 4.211 assist. Ha terminato la sua carriera come allenatore/giocatore dei St. Louis/Atlant Hawks, con i quali ha un record di 327-291, ed è stato nominato NBA Coach of the Year nel 1968.

 

Russ Granik (Collaboratore): Uno dei più influenti collaboratori esterni di sempre. Granik ha lavorato 30 anni negli uffici NBA iniziando come avvocato nel 1976 e terminando la sua carriera come Deputy Commissioner. È stato, inoltre, presidente della Naismith Hall of Fame dal 2003 al 2007.

 

 

 

Gary Payton (Giocatore): Conosciuto come “The Glove” per la sua abilità difensiva è stato nove volte All-Star e NBA All-Defensive First Team, NBA First Team nel 1998 e nel 2000 e Difensore dell’Anno nel 1996. Per ben due volte ha vinto la medaglia d’oro olimpica (1996 e 2000) ha finito la sua carriera piazzandosi quarto nella classifica delle palle rubate in carriera (2.445) ed ottavo negli assist (8.966). Nominato dalla Sport Illustrated come Giocatore Nazionale dell’anno nel 1990 quando giocava ad Oregon State, ha vinto un campionato NBA nel 2006 con i Miami Heat.

 

 

 

 

Bernard King (Giocatore): Quattro volte NBA All-Star, due volte NBA First-Team, NBA All-Rookie Team ha vinto anche il Comeback Player of the Year nel 1981. Originario di Brooklyn, NY, ha giocato per i New Jersey Nets, gli Utah Jazz, i Golden State Warriors, i New York Knicks e i Washington Bullets. Nel suo quindicesimo anno di NBA ha mantenuto una media di 22 punti a partita.

 

 

Guy V. Lewis (Allenatore): Lewis ha guidato l’Università di Houston a cinque NCAA Final Four (1967, 1968, 1982, 1983 e 1984) e ha sfiorato le 600 vittorie durante i suoi 30 anni da allenatore. Ha inoltre allenato Elvin Hayes, Clyde Drexler e Hakeem Olajuwon, tre Hall of Famers.

 

 

 

Rick Pitino (Allenatore): È l’unico allenatore ad aver guidato tre diversi college alle NCAA Final Four (Providence College, University of Kentucky e University of Louisville). Campione nazionale con Kentucky nel 1997 ha vinto più di 600 partite nella sua carriera collegiale, raggiungendo le Final Four sette volte. È stato anche head coach dei New York Knicks, con due apparenze ai Playoffs, e dei Boston Celtics.

 

 

 

Jerry Tarkanian (allenatore): È considerato uno degli allenatori più passionali del basket. Ha collezionato 990 vittorie in carriera con una percentuale dell’81% sul record totale. Ha partecipato 21 volte alla NCAA post-season ed è stato nominato quattro volte National Coach of the Year. Ha inoltre allenato 44 prospetti NBA e 12 First Round draft picks.

 

 

 

Sylvia Hatchell (Allenatrice): È recentemente divenuta l’unica allenatrice della Divison I a raggiungere le 900 vittorie in carriera e a vincere i campionati nazionali in tre diversi livelli (AIAW, NAIA e NCAA). Storica figura della University of North Carolina ha guidato i Tar Heels a tre NCAA Final Four, otto ACC Championships ed un titolo nel 1994. Tre volte Coach of the Year (1994, 2006 e 2008). E stata anche assistant coach nel 1988 durante le Olimpiadi di Seoul, aiutando la squadra femminile di basket a vincere la medaglia d’oro olimpica.

 

Dawn Staley (Giocatrice): È una delle più vincenti giocatrici femminili di basket con tre medaglie olimpiche, cinque volte WNBA All-Star e due volte National College Player of the Year. È l’unica donna del basket collegiale ad aver superato i 2.000 punti, 700 assists e 400 rubate.

 

 
SEGUITECI SU FB: https://www.facebook.com/NbaReligion
SEGUITECI SU TWITTER: https://twitter.com/NbaReligion

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Hall of Famer