Seguici su

L.A. Lakers

Clamoroso: Kobe Bryant nel 2007 era stato ceduto ai Pistons!!

All’indomani della tragica notizia della morte di Jerry Buss, spunta fuori una notizia che ha del clamoroso!!

Dopo la sconfitta nelle Finals del 2004 che consegnò il 3° titolo Nba ai Pistons, Kobe Bryant dovette attraversare 3 stagioni abbastanza complicate; se da una parte fu un triennio ricco di successi a livello personale, cosi non fu per i Los Angeles Lakers.

Fuori dai playoff nella stagione 2005, ed eliminati per 2 volte di seguito al primo turno nei 2 anni successivi, nei lacustri qualcosa stava cambiando. Il dopo Shaq non portò i frutti sperati, ed il solo Odom sembrava potesse aiutare Kobe a tenere a galla i Lakers, ma nella testa di un vincente come Bryant qualcosa stava scattando…ed iniziò a ventilarsi con Buss l’ipotesi di un’ eventuale trasferimento.

Una sera d’autunno del 2007, poco prima dell’inizio della stagione, il proprietario Lakers invitò il “Black Mamba” nella villa di proprietà della famiglia per discutere di un’argomento abbastanza serio ed urgente: STAVA TRATTANDO LA CESSIONE DI KOBE BRYANT AI DETROIT PISTONS!!

I Pistons avevano raggiunto l’accordo con Buss, proponendo in cambio Tayshaun Prince, Richard Hamilton, Amir Johnson e una prima scelta futura al Draft.

Kobe arrivò di corsa all’appuntamento, ed era tutto vero: il foglio della trattativa era li davanti a lui, sul tavolo…  il futuro del basket americano e non solo, era ad un bivio epocale…..

Il 24 gialloviola analizzò attentamente la proposta ,ma evidentemente la destinazione non era delle più gradite e potendo disporre della clausola “no-trade” (come ad esempio Garnett con i Celtics e Duncan con gli Spurs) fece saltare tutto.

 

“Improvvisamente, mi ha colpito, non volevo separarmi da Dr. Buss ” ha raccontato a Sport Yahoo

 

Come il suo glorioso proprietario , il Mamba Nero voleva restare un Lakers per tutta la vita; fu proprio una chiacchierata tra loro a sancire la fine di questa trade che poteva cambiare il futuro di questa lega.

Curiosamente la stagione che iniziò pochi giorni dopo quella notte californiana, fu una delle migliori mai disputate da Kobe che oltre a vincere il suo primo titolo MVP, riuscì assieme al neo arrivato Pau Gasol a riportare i Lakers alle finali Nba e lo fece per 3 anni consecutivi, aggiungendo 2 anelli all’invidiabile collezione personale e di una società storica come quella losangelina.

 

Daniele Mascioli

 

 

SEGUITECI SU FB: https://www.facebook.com/NbaReligion

SEGUITECI SU TWITTER: https://twitter.com/NbaReligion

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Lakers