Seguici su

Golden State Warriors

NBA, Stephen Curry spiega la sua nuova esultanza: la “buonanotte”

Il play ha chiuso nuovamente con la solita celebrazione

Stephen Curry

Stephen Curry ha una nuova celebrazione preferita in questi Playoff NBA 2022: ossia dare la buonanotte ai suoi avversari dopo aver segnato un canestro importante. Nuggets, Grizzlies e ora Mavericks, tutti hanno dovuto subire le ire del playmaker nativo di Akron. Da dove viene, però, questa tipologia di esultanza? Curry ha detto di non aver preparato nulla:

“Nessuna idea. Sapete che non preparo mai nulla in anticipo. Mi diverto così in campo, in maniera naturale. Quando hai figli, sai quanto sia importante la routine della buonanotte. Questa esultanza è solo il segnale finale di un lavoro ben fatto.”

In Gara 2 delle finali di Western Conference, il play ha esultato ancora in questa maniera, non lontano dalla panchina di Dallas.

“Stavo guardando la palla e il canestro… e stavo parlando da solo. Non c’era nulla di intenzionale contro i Mavericks. È solo un buon modo per chiudere la mia partita. Ora dobbiamo portare questa energia con noi per Gara 3″.

 

 

Leggi Anche

Risultati NBA, gli Warriors rimontano Dallas (Doncic 42) e si aggiudicano Gara 2

Record NBA punti, i migliori marcatori di sempre ai Playoff: classifica

Record partite giocate Playoff NBA in carriera, la classifica

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Golden State Warriors