Seguici su

New Orleans Pelicans

NBA, infortunio per Zion Williamson e polemica Pelicans

Una frattura dell’anulare della mano sinistra potrebbe aver messo fine alla stagione di Zion

zion williamson

Nelle ultime gare di stagione regolare i Pelicans dovranno fare a meno della loro stella Zion Williamson. La prima scelta del 2019 si è procurato la frattura del dito anulare della mano sinistra, nella gara di giovedì contro gli Warriors e rimarrà fuori a tempo indeterminato.

Nonostante la stagione di New Orleans sia ormai inevitabilmente compromessa, l’infortunio ha mandato su tutte le furie l’executive David Griffin:

“Sono molto arrabbiato perché era un infortunio che si sarebbe dovuto evitare. Lo abbiamo detto alla lega in ogni maniera possibile, mandando filmati e parlando con chiunque dai responsabili degli arbitri agli uffici della lega: se avessero continuato ad arbitrare in quel modo, Zion si sarebbe fatto male. È evidente che il giocatore è stato preso di mira dagli avversari dentro il pitturato e gli arbitri non sono intervenuti. Ha subito così tanti falli consecutivi che non riesce a ricordarsi neanche il momento in cui si è fatto male. Dovrebbe essere il primo in NBA per tiri liberi tirati. È stata incoraggiata una violenza nei suoi confronti come non accadeva dai tempi di Shaquille O’Neal. Era sbagliato e orribile al tempo ed è sbagliato ancora oggi.”

Griffin ha voluto sottolineare anche il fatto che, in tutta la stagione, Zion non ha ricevuto neanche un fallo tecnico e ha sempre tenuto un comportamento rispettoso nei confronti degli arbitri:

“Ha fatto tutto quello che gli è stato insegnato in termini di rispetto nei confronti degli arbitri. Ogni volta che ha parlato con gli arbitri, ha usato esattamente il linguaggio che gli è stato detto di usare dai capi degli arbitri. Il risultato è che, dopo aver già giocato su un infortunio alla mano destra, si è fatto male anche alla sinistra. Voleva così tanto essere in campo per i suoi compagni da giocare su un infortunio su cui nessun altro avrebbe giocato. Non doveva assolutamente succedere”.

A stagione ormai conclusa, sono pochissime le speranze di accedere al play-in, obiettivo che un roster giovane, ma pieno di talento, avrebbe dovuto facilmente centrare.

 

Leggi anche:

NBA, Shaquille O’Neal incorona Curry: “È il migliore”

Risultati NBA: lo show di Bogdanovic salva Utah contro i Nuggets, crisi senza fine per i Lakers

Mercato NBA, novità contrattuale per Toscano-Anderson

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in New Orleans Pelicans