Seguici su

L.A. Lakers

NBA, Frank Vogel commenta le condizioni di Anthony Davis e LeBron James

Il coach ha dato un ulteriore aggiornamento sul rientro in campo dei big

lebron davis

I Los Angeles Lakers hanno passato gli ultimi due mesi a giocare senza una o entrambe le loro principali stelle, ma ora la situazione potrebbe finalmente cambiare. Anthony Davis, il quale ha giocato l’ultima volta il giorno di San Valentino, è dato come rientrante. Frank Vogel, coach dei gialloviola, nella giornata di ieri ha aggiornato la situazione sul lungo dichiarando di volerlo fare tornare nel match di giovedì notte contro Dallas:

“Ha fatto un buon allenamento oggi (ieri, ndr). Continuerà a crescere nei prossimi due giorni e vedremo come si sentirà in vista della partita contro i Mavericks.”

I Lakers intendono muoversi con cautela con lo stesso Davis, poiché il problema al polpaccio lo sta tenendo fuori ormai da due mesi e Vogel ha già dichiarato che il lungo giocherà solo uno spezzone di partita e comunque fino ad un massimo di 15 minuti:

“La cosa più importante è monitorare la sua condizione attuale. È in buona salute. Ma non avendo giocato e non essendo stato davvero in grado di aumentare il lavoro in campo negli ultimi due mesi, ci vorrà del tempo prima che riesca a sentirsi come prima. Non vogliamo che sia a rischio di riacutizzazione di un altro infortunio. Lo gestiremo.”

Diversa, invece, la situazione per LeBron James, il quale è ormai fuori da 1 mese. Coach Vogel ha dichiarato che il suo rientro non è ancora stato stabilito:

“James sta iniziando ad allenarsi in maniera blanda. Sta cercando di progredire in maniera continua e migliorare ogni giorno. Vedremo.”

I Lakers sono riusciti a mantenere la testa (per lo più) fuori dall’acqua da quando Davis e LeBron James hanno dovuto dare forfait e abbandonare i compagni al loro destino. I californiani sono 14-15 dall’infortunio di Davis e 7-8 dall’infortunio di James, ma la cattiva notizia è che i gialloviola sono scesi pericolosamente in quinta posizione ad Ovest. Ad un mese dalla fine della regular season è necessario dare un ultimo boost per arrivare alla postseason con uno slancio non indifferente. E poi contare, ancora una volta, sulla coppia più forte della lega. Almeno, lo è stata la scorsa stagione. E ora sono tutti in attesa di una riconferma.

 

Leggi Anche

NBA, Zion 1, la prima signature shoe di Williamson targata Jordan Brand

NBA, Joel Embiid commenta la difesa di Draymond Green

NBA, Rockets: Sterling Brown aggredito a Miami

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Lakers