Seguici su

News NBA

NBA, Reggie Miller: “Se Michael Jordan mi avesse chiamato gli avrei detto di fo**ersi”

Miller ha anche incoronato Stephen Curry come miglior tiratore di sempre

reggie miller e michael jordan

Reggie Miller, leggenda degli Indiana Pacers, ha rilasciato un’intervista a ESPN a seguito del record di punti di Stephen Curry con i Golden State Warriors.  Miller non ha mai lasciato i Pacers in 18 anni di carriera, diventandone un vero e proprio simbolo, così come sta facendo Curry con gli Warriors.  Inoltre, entrambi sono tra i migliori tiratori da 3 punti di sempre.  Secondo Miller però, il migliore è proprio Steph:

Lo è, lo è.  Ho sempre pensato fosse Drazen Petrovic, poiché giocavano nella stessa posizione, e lo vedevo da vicino, credo sia stato il miglio tiratore che abbia mai visto da vicino, ma Steph ha semplicemente portato il tiro su un altro livello.  […] Siamo tutti egoisti, tutti ti diranno di essere i migliori. Se chiedi a Larry Bird, se chiedi a Dirk, se chiedi a Jerry West, Peja, Craig Hodges, Steve Kerr, ti diranno ‘ Andrei testa a testa con Steph’.  

Stephen Curry è ormai alla dodicesima stagione consecutiva in maglia Warriors.  Un matrimonio che non sembra destinato a smettere, almeno all’apparenza.  Parlando di questo, a Miller è stato chiesto se abbia mai avuto la tentazione di cambiare squadra.  Reggie ha riposto così, tirando in ballo niente meno che Michael Jordan:

“No.  E se Michael Jordan mi avesse mai chiamato e provato a convincere a venire a Chicago, gli avrei detto di andare a farsi fo**ere.  Verrò a vederti sulla I-65 o qualunque sia l’autostrada che passa di lì.  Sarò laggiù a vederti.  Non mi sono mai avvicinato ad andare altrove.  Pensandoci, altre squadre ficcarono il naso in giro, come i Knicks, forse.  Avevo già una storia tesa contro di loro, giusto?  Non potevo andare là.” 

Reggie Miller giocava nello stesso ruolo di Michael Jordan.  I due svilupparono una bella rivalità negli anni ’90 e contribuirono entrambi a cambiare il mondo NBA e a ispirare le nuove generazioni, come, per esempio, Stephen Curry.

Leggi anche:

NBA, Mark Cuban contro i Play-In: “Un errore enorme”

NBA, riprogrammata la partita tra Minnesota Timberwolves e Brooklyn Nets

Joe Johnson valuta il ritorno in NBA

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA