Seguici su

News NBA

NBA, LeBron James risponde ai commenti di Zlatan Ibrahimovic

LBJ risponde alle critiche da vero Re

lebron james zlatan ibrahimovic

Dopo le critiche da parte di Zlatan Ibrahimovic nei confronti di  LeBron James, reo secondo lo svedese di usare il suo status di grande atleta e volto dell’NBA per parlare di politica, la risposta di sua maestà non si è fatta attendere.

“Io sono parte della mia comunità e ho oltre 300 ragazzi nelle mie scuole che hanno bisogno di una voce e io sono la loro voce. Sono la persona sbagliata da criticare su questo campo perché ho una mente ‘molto educata’ e ho fatto i compiti… Mi occuperò sempre di temi come l’uguaglianza, la giustizia sociale, il razzismo, l’assistenza medica e il diritto al voto. So quanto è potente la mia vocee la ‘piattaforma’ da cui parlo e la userò sempre per occuparmi di certe cose, nella mia comunità, nel mio paese e in tutto il mondo. È buffo che lui dica queste cose, perché è lo stesso ragazzo che nel 2018 ha parlato di razzismo in Svezia legato alle sue origini e al suo cognome.”

Questo un LeBron James piuttosto deciso ai reporter, dichiarazioni che continuano:

“Per nessun motivo mi limiterò al solo sport, perché conosco in che posizione sono e quanto è potente la mia voce”

Ed è qui effettivamente che i pensieri dei due di dividono. Per la stella svedese il ruolo di un atleta deve limitarsi all’ambito in cui più è bravo, evitando di predicare potenzialmente a vuoto in virtù di uno status che ha raggiunto grazie alle sue doti da sportivo. Pensiero opposto per LBJ, consapevole di quanto le proprie parole da icona del basket possano aiutare al cambiamento sociale.

LeBron James si è sempre battuto contro le ingiustizie nelle comunità americane e contro un sistema che negli ultimi anni ha aperto ancora di più la forbice sociale. “I Promise”, la scuola da lui fondata nel 2018 per aiutare i bambini in situazioni difficili nella sua città Akron, parla per lui.

 

Leggi anche

Mercato NBA, i Los Angeles Lakers firmano Damian Jones

NBA, Danilo Gallinari finisce in prima posizione in Shaqtin’ A Fool

 Facundo Campazzo: “Giocare in NBA è un inferno”

Commento

Commento

    Commenta

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Advertisement
    Advertisement
    Advertisement

    Altri in News NBA