Seguici su

News NBA

NBA, Tommy Sheppard su Westbrook e gli Wizards: “Stiamo ancora imparando”

Il meglio per gli Wizards deve ancora arrivare

russell westbrook

I Washington Wizards sembrano essere sulla buona strada. Dopo un inizio di stagione disastroso e le critiche rivolte al front office e Westbrook, sembra che DC stia lentamente trovando la sua identità di squadra. Anche se il record della franchigia è impietoso (12-18), aver ottenuto 5 vittorie nelle ultime 6 partite potrebbe essere un segnale forte; con ancora molte gare a disposizione, nulla esclude Washington dalla lotta per un posto ai Playoff.

Il GM del team Tommy Sheppard ha avuto modo di parlare del roster e della necessità di abituarsi allo stile di gioco di Russell Westbrook, da poco nella capitale. In un’intervista a Chris Miller di NBC Sports Washington, Sheppard ha spiegato i recenti progressi della squadra:

“Stiamo ancora imparando, i giocatori stanno ancora imparando da lui [Westbrook]. Tutto sommato, credo che [Westbrook] sia stato una buona aggiunta. Penso che la cosa che ci manca ancora come squadra è essere costanti. Durante questa serie di gare in trasferta, abbiamo messo insieme delle buone prestazioni e siamo arrivati troppo stanchi contro i Clippers. Quelli sono i momenti in cui dobbiamo continuare a spingere e trovare modi per superare [la stanchezza].”

Il general manager ha poi sottolineato l’impatto negativo dell’infortunio dell’ex-OKC e Houston, che ha rallentato inevitabilmente l’inserimento del giocatore:

“Una cosa che non potevamo prevedere è stata lo stop. [Westbrook] era leggermente infortunato ad inizio stagione, ma ha voluto giocare comunque. Non era al 100%, quindi è servito del tempo per adeguarsi senza che attaccasse il ferro, che è la parte più importante del suo gioco. Non ne era in grado, ma volevamo comunque avere Russ al 60% in campo.”

Sheppard ha però concluso sottolineando anche la necessità di miglioramento del team, che deve supportare di più le sue superstar:

“Dobbiamo anche alzare il nostro livello [e arrivare] al suo, però. Non possiamo chiedergli di diminuire l’intensità. Le superstar non hanno problemi a capirsi. Per Brad[ley Beal] e lui [Westbrook] è stato facile, ma tutti quelli intorno a loro devono ancora capire il ruolo che devono ricoprire.”

È evidente che i Wizards abbiano ancora tanta strada da fare, ma le ultime vittorie potrebbero essere una base su cui ripartire per inseguire gli ultimi posti per i Playoff ad Est.

 

Leggi anche:

NBA, CJ McCollum sull’infortunio: “Sto lentamente tornando ad allenarmi”

Infortunio al ginocchio per Bronny James: stagione già finita

Russell Westbrook fonda una scuola a Los Angeles

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA