Seguici su

New Orleans Pelicans

NBA, Pelicans sotto accusa per aver ridotto il minutaggio di Williamson

Durante l’intera stagione, Zion Williamson effettivamente non si è visto molto

NBA Zion Williamson

Anche se la stagione per i New Orleans Pelicans è ormai finita, i tifosi hanno ancora qualcosa da dire.

Sembra infatti che la franchigia abbia ricevuto pesanti critiche per aver tenuto basso il minutaggio di Zion Williamson in diverse occasioni, prima e dopo la ripresa stagionale nella bolla. La prima volta è stata subito dopo l’infortunio di inizio stagione. Anche quando il giocatore si è dovuto assentare per un breve periodo dalla bolla, al suo rientro lo si è visto poco in campo, proprio per questo motivo sono in molti a pensare che i Pelicans avrebbero avuto maggiori possibilità di assicurarsi un posto ai Playoffs se la dirigenza avesse fatto giocare di più Zion Williamson.

Nonostante tutto, il giocatore ha affermato giovedì ai microfoni di ESPN di non aver avuto problemi con le decisioni della franchigia:

“Ci sono stati alcuni momenti difficili in cui stavo cercando di prendere un ritmo. Fa parte del gioco e parte del ritorno da un infortunio. Ma sai, mi sento come se gli allenatori e lo staff medico abbiano gestito la situazione molto bene. Solo per poter giocare un minuto in una partita NBA, sono grato per questo”.

Poi ha aperto una parentesi sul suo sviluppo fisico e come giocatore di basket:

“Parlerò con i miei allenatori e vedrò su cose devo concentrarmi secondo il loro punto di vista. Parlerò anche con i miei allenatori per sviluppare il mio gioco. Lavorerò costantemente per portare ilmio gioco su un altro livello e portare il mio corpo nel pieno della sua forma”.

Zion Williamson, va ricordato, è candidato come uno dei tre finalisti per la corsa al premio Rookie of the Year della NBA dopo aver totalizzato una media di 22,5 punti, 6,3 board e 2,1 assist in 24 presenze. Il prodotto di Duke ha fatto la storia del campionato all’inizio di questa stagione, quando è diventato il primo adolescente a segnare più di 20 punti in 10 partite consecutive. Chissà cosa ci aspetta il prossimo anno.

Leggi anche:

Dopo 23 anni, i San Antonio Spurs salutano i Playoff

NBA, Russell Westbrook salterà l’inizio dei Playoff

NBA, Nikola Jokic sui Jazz: “Sarà una serie molto interessante”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in New Orleans Pelicans