Seguici su

L.A. Lakers

NBA, Kyle Kuzma sul game winner: “Avrei segnato anche con Gesù davanti”

Il giocatore gialloviola si è reso protagonista del tiro della vittoria contro i Denver Nuggets

kuzma game winner

Nella notte i Los Angeles Lakers hanno vinto allo scadere contro i Denver Nuggets con il risultato finale di 124-121. I ‘soliti’ protagonisti di serata sono stati Anthony Davis e LeBron James, rispettivamente con 27 e 29 punti a referto. Il terzo giocatore ad essersi iscritto alla gara in maniera piuttosto decisiva è stato anche Kyle Kuzma, autore del game winner finale con una bella bomba sparata in faccia alla difesa avversaria.

Uno schema che ha ingannato gli avversari i quali si aspettavano che l’ultimo possesso andasse nelle mani di LeBron. Invece nulla di tutto questo, con Kuzma che si è preso la responsabilità del tiro dall’angolo, per la vittoria finale. Queste le sue parole sul finale di partita:

Avrei potuto trovarmi davanti anche Gesù e probabilmente avrei tirato lo stesso. Era una rimessa che avevamo provato in allenamento e il coach ha avuto fiducia in me chiamando il mio numero. Dimostra che tutti ora si fidano di me: ovviamente la giocata nove volte su dieci va a LeBron, ma questa volta è finita a me. È tutta una questione di fiducia. Tutti sanno che sono un titolare in questa lega: sono solo capitato nella squadra con i due migliori giocatori della NBA”.

LeBron è intervenuto sull’argomento, dicendosi soddisfatto dell’impatto di Kuz e augurandosi di avere un terzo violino di questo tipo anche durante la corsa Playoff. Per James sarà fondamentale:

“Per poter vincere il titolo deve essere il nostro terzo miglior giocatore, e quando uno tra me e AD non è in giornata deve salire ancora ed essere il secondo. La differenza più grande ora è che è in salute: a inizio anno era arrivato con un infortunio alle spalle subito con Team USA. La sua fiducia è migliorata così come la sua difesa”.

 

Leggi Anche

NBA, Giannis Antetokounmpo out per la partita contro Toronto

NBA, le reazioni dei giocatori al traguardo raggiunto da Carmelo Anthony

NBA, Draymond Green multato per le sue parole su Booker

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Lakers