Seguici su

News NBA

NBA, Bradley Beal: “Non so se giocherò ad Orlando”

Bradley Beal non ha ancora deciso se partirà per la Florida. Potrebbe essere la seconda defezione eccellente in casa Wizards

Beal orlando

L’incertezza regna sovrana sull’immediato futuro della NBA, non solo per la lega e franchigie, ma anche per i giocatori stessi. La paura del Covid, infatti, abbinata alle ultime settimane cariche di tensioni per la questione razziale, sta portando a una riflessione profonda sulla scelta o meno di partire per Orlando. E se già alcuni giocatori hanno preferito declinare, come Bradley e Bertans, beccandosi anche le critiche di alcuni colleghi, ce ne sono altri ancora indecisi. Uno di questi è Bradley Beal che non sa ancora se ad Orlando ci sarà.

Il giocatore, come riporta Fred Katz, ha dichiarato che si sta allenando costantemente ma che ancora non ha preso una decisione sulla ripartenza di fine luglio.

Beal ha anche dichiarato di supportare in pieno la decisione del compagno di squadra europeo e che non pensa che la decisione sia così facile come sembra.

La NBA aveva dato come deadline il 24 di giugno per permettere agli atleti di dichiarare la loro mancata partecipazione. Ma dopo l’aumento di casi in maniera diffusa tra le franchigie vi è stata una proroga.

Attualmente  le squadre che hanno ancora giocatori positivi al Coronavirus sono Brooklyn, Phoenix, Denver, Miami, New Orleans e Utah Jazz. Una diffusione eterogenea insomma, che rispecchia i problemi degli Stati Uniti stessi dall’uscire da una situazione che rischia di peggiorare drammaticamente.

Per i Wizards, dopo la perdita di Bertans alla sua migliore stagione in carriera, l’idea di dover rinunciare anche alla stella Beal potrebbe voler addio certo ai playoff. I capitolini infatti sono chiamati ad una impresa per riuscire a centrare l’ottavo posto, dovendo recuperare sei partite. Ed onestamente poterlo fare senza due dei migliori giocatori diventa alquanto irrealistico.

La decisione comunque non è stata ancora presa e Beal alla fine potrebbe scegliere di giocare ad Orlando.

 

Leggi anche:

Come Dennis Rodman ha dilapidato il suo patrimonio di 27 milioni di dollari

I 10 rookie NBA sotto i riflettori nella bolla di Orlando

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA